Maturità 2009 con 100 e lode, bonus, promozione delle eccellenze, bonus del ministero a studenti meritevoli

Questo post è un aggiornamento del precedente Studenti meritevoli, maturità con 100 e lode, promozione delle eccellenze, bonus del ministero e finanziamenti regionali scritto lo scorso anno, dal momento che chi cerca informazioni in merito a come fare per avere il previsto prendendo 100 e lode alla maturità, arriva qui.

Dunque al momento la normativa non è cambiata, per cui confermo che il dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca premia gli che hanno preso 100 e lode agli esami di stato 2009 con () per ricevere il quale gli studenti non dovranno far e nulla perchè saranno le loro stesse scuole a segnalare il loro nominativo al ed il invierà il premio alla scuola che provvederà alla distribuzione degli assegni. Il 100 e LODE dà anche diritto a buoni da utilizzare per l’acquisto di libri e sussidi didattici, testi universitari, abbonamenti a riviste scientifiche.

Fu la direttiva n. 65 del 26.07.2007 del ministro Fioroni a dettare le istruzioni per la degli studenti per attuare effettivamente l’art. 34 della Costituzione sui capaci e meritevoli.

(credits foto di » Zitona «)

Lo scorso anno scrivevo che:

“Con nota Prot. A00DGOS n. 7419 il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca comunica che per la “Promozione delle per gli alunni delle scuole di istruzione secondaria superiore, statali e paritarie, per l’ 2007/2008? e facendo riferimento alla Circolare n. 57 del 18 giugno 2008, che riguarda proprio la promozione delle eccellenze degli studenti dell’istruzione superiore delle scuole statali e paritarie, le singole scuole dovranno trasmettere i nominativi degli studenti meritevoli, con votazione di 100 e lode all’ a.s.2007/08, tramite la rilevazione degli Esiti degli Esami di Stato effettuata dal Servizio di Statistica (nota Prot. AOODGSPSI 39).

Il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca ribadisce quindi l’impegno pubblico per promuovere le eccellenze degli studenti dell’istruzione superiore delle scuole statali e paritarie in attuazione delle legge 11 gennaio 2007, n. 1 (art. 2, comma 1, lett. d), e quindi del decreto legislativo 29 dicembre 2007, n. 262 che disciplina l’impianto normativo per la realizzazione di un sistema di individuazione e di valorizzazione delle eccellenze degli studenti, ottenute a vario titolo, sulla base dei predetti percorsi di istruzione.

I nominativi degli studenti meritevoli, individuati come eccellenze in specifici ambiti disciplinari dei percorsi di istruzione superiore, che hanno raggiunto risultati elevati e una votazione di 100 con l’attribuzione della lode nell’esame di Stato conclusivo del corso di studi di istruzione superiore dell’anno scolastico 2007/2008, previa acquisizione del loro consenso, saranno inclusi nell’apposito pubblicato nel sito dell’INDIRE di Firenze, ora ANSAS, (http://www.indire.it/eccellenze/).

Il Ministero invierà successivamente le risorse finanziarie, destinate al riconoscimento di ogni singola tipologia di eccellenza, alle scuole interessate perché provvedano alla premiazione degli studenti, mediante la scelta autonoma delle varie forme di incentivo previste dall’art. 4 del decreto legislativo n. 262 del 2007, previa acquisizione di idonea certificazione.”

Sono andata a verificare eventuali cambiamenti della normativa in questione. Si continua a parlare di accreditamento, di enti, di valorizzazione delle eccellenze. Dov’è che uno studente o i suoi genitori possono capire se il bonus è attualmente in vigore e a quanto ammonta?

(credits foto di tgreen8091 )

Il link del sito del Ministero della Pubblica Istruzione da cui partire è http://www.pubblica.istruzione.it/dg_ordinamenti/valorizzazione_eccellenze.shtml che è la pagina del D.G. per gli Ordinamenti del Sistema Nazionale di Istruzione e per l’Autonomia Scolastica in cui si trova la normativa di riferimento per la Valorizzazione delle eccellenze.

Riporto le informazioni ufficiali e relativi link alla normativa:

La Valorizzazione delle eccellenze nasce con la legge 11 gennaio 2007 n. 1, artt. 2 e 3. Si rivolge agli studenti che frequentano i corsi di istruzione secondaria superiore delle scuole statali e paritarie e definisce, per la prima volta, in modo formale, le misure specifiche e le risorse finanziarie per valorizzare i giovani che hanno conseguito risultati di eccellenza.

L’impianto normativo si conclude con il decreto legislativo 29 dicembre 2007, n. 262 che dà piena attuazione alla legge n. 1 del 2007.

Il decreto legislativo precisa e regola i criteri e le modalità per “il riconoscimento delle eccellenze nei diversi settori dell’esperienza di apprendimento” e stabilisce che vengano premiati:

  • gli studenti sulla base della votazione conseguita nell’esame di Stato conclusivo del corso di studi;
  • gli studenti risultati vincitori “mediante procedure di confronto e di competizione nazionali e internazionali, nonché certamina e olimpiadi”.

Lo stesso decreto prevede, altresì, l’istituzione di un elenco degli studenti premiati, denominato Albo Nazionale delle Eccellenze, a cura dell’ Agenzia Nazionale per lo Sviluppo dell’Autonomia Scolastica (ANSAS).

I passaggi più significativi dell’attuazione della normativa in questione sono distinti per anni scolastici.

Normativa:

Decreto ministeriale 28 luglio 2008
Circolare esplicativa del quadro normativo, prot. n. 18 del 28 gennaio 2008
Decreto legislativo 29 dicembre 2007, n. 262
Legge 11 gennaio 2007 n. 1, artt. 2- 3

Attuazione:

Anno scolastico 2009/2010
Anno scolastico 2008/2009
Anno scolastico 2007/2008
Anno scolastico 2006/2007

Dunque le novità si trovano quindi nel Decreto ministeriale 28 luglio 2008 e nella Circolare esplicativa del quadro normativo, prot. n. 18 del 28 gennaio 2008 vediamo in dettaglio di cosa si tratta.

La Circolare esplicativa del quadro normativo, prot. n. 18 del 28 gennaio 2008 ha come finalità:

l’incentivazione delle eccellenze (art.1) al fine di valorizzare la qualità dei percorsi compiuti e di riconoscere i risultati elevati. E’ una misura per innalzare il livello di apprendimento degli studenti, incoraggiando il proseguimento del percorso di istruzione nei licei, negli istituti tecnici e professionali e nella formazione tecnica superiore. Il risultato raggiunto nei percorsi di “eccellenza” è riconosciuto e certificato e garantisce l’acquisizione di crediti formativi e varie forme di premiazione. […]

Varie forme di incentivo sono individuate come ulteriore sostegno all’eccellenza e possono tradursi, per i vincitori di gare o competizioni in ambito culturale o artistico, in misure quali il conferimento di benefit e accreditamenti per l’accesso a biblioteche, musei e luoghi di cultura; per coloro che conseguono risultati di eccellenza nell’ambito di competizioni a carattere professionale sono previsti: l’ammissione a tirocini formativi, la partecipazione a iniziative formative di vario genere, i viaggi di istruzione e le visite presso centri specialistici, nonché, con criteri da adattare alle singole situazioni, benefici economici o altri riconoscimenti da determinare ( art. 4). […]

Con la Direttiva n. 65/2007, infatti, è stato stabilito un premio, consistente nell’assegnazione di un buono di 1.000 euro pro capite, finalizzato per l’acquisto di libri ed altri sussidi didattici, testi universitari e abbonamenti a riviste scientifiche, per i circa 3000 studenti che, a conclusione dell’anno scolastico 2006-2007, si sono diplomati con il punteggio di 100 e lode.  E’ stato interessato da questa misura lo 0.6% degli studenti dell’ultimo anno di corso. […]

Si vedano per maggiori delucidazioni sulla situazione precedente:

Diplomati con 100 e lode per regione
Esperienze di promozione delle eccellenze
Valorizzazione delle eccellenze – a.s. 2007/2008
Valorizzazione delle “eccellenze” ottenute dagli studenti negli esami di Stato – a.s. 2006/2007

A livello nazionale è stato istituito un albo d’onore, pubblicato all’indirizzo www.indire.it/eccellenze, che ha lo scopo di raccogliere i nominativi degli studenti che si sono contraddistinti, conseguendo risultati eccellenti nei diversi ambiti individuati dal decreto e di garantire la consultazione dei dati contenuti, secondo opportuni criteri di pubblicizzazione. […]

Nel Decreto ministeriale 28 luglio 2008 si parla dell’accreditamento dei soggetti pubblici e privati per promuovere e realizzare iniziative di valorizzazione delle eccellenze per gli studenti mediante la realizzazione di gare e di competizioni in ambito culturale.

Nell’anno scolastico 2007/2008 la Valorizzazione delle eccellenze viene attuata in via transitoria, in applicazione del decreto legislativo 29 dicembre 2007, n. 262. La normativa e i provvedimenti di riferimento, per questo secondo anno di attuazione, comprendono:

  • Il decreto direttoriale del 18 marzo 2009 che individua, sulla base del monitoraggio effettuato, i nominativi degli studenti meritevoli per i risultati raggiunti nelle gare e/o competizioni stabilite, per ambiti disciplinari, con D.M. 17 aprile 2008 e determina l’ammontare dei relativi premi;
  • Il decreto direttoriale del 17 dicembre 2008 che affida all’Ansas (Agenzia Nazionale per lo Sviluppo dell’Autonomia Scolastica) il monitoraggio per la rilevazione, su tutto il territorio nazionale, dei nominativi degli studenti degli istituti di istruzione secondaria superiore che hanno conseguito risultati elevati nelle gare, competizioni, olimpiadi e certami individuati con il decreto ministerile del 17 aprile 2008;
  • La circolare n. 81 del 2 ottobre 2008 che dà diffusione al decreto direttoriale del 25 settembre 2008;
  • Il decreto direttoriale del 25 settembre 2008 che riconosce l’incentivo di 1000 euro pro-capite per gli studenti che hanno conseguito la votazione di 100 con l’attribuzione della lode nell’esame di Stato e provvede all’assegnazione delle specifiche risorse finanziarie agli Uffici Scolastici Regionali in base al numero degli studenti che hanno conseguito tale votazione nelle scuole del loro territorio;
  • La circolare n. 57 del 18 giugno 2008 che dà diffusione, tra i soggetti interessati, al decreto del 17 aprile 2008;
  • Il decreto del 17 aprile 2008 che definisce per l’anno scolastico 2007/2008 il programma di individuazione delle eccellenze nei diversi ambiti disciplinari dei percorsi di Istruzione secondaria superiore.

Veniamo finalmente all’anno scolastico .

Nell’anno scolastico 2008/2009 la Valorizzazione delle eccellenze viene attuata in via definitiva tramite l’attivazione delle procedure previste dal decreto legislativo 29 dicembre 2007, n. 262. Gli atti di riferimento comprendono:

  • Il decreto direttoriale del 2 marzo 2009 che istituisce l’elenco dei soggetti pubblici e privati, ivi compresi regioni ed enti locali, nazionali o comunitari, accreditati per un triennio al fine di concorrere all’individuazione delle iniziative per la valorizzazione delle eccellenze riguardanti gli studenti dei corsi di istruzione secondaria superiore delle scuole statali e paritarie;
  • La circolare n. 86 del 20 ottobre 2008 che dà diffusione al decreto ministeriale del 28 luglio 2008.
  • Il decreto del 28 luglio 2008 che attiva le procedure di accreditamento dei soggetti esterni all’Amministrazione scolastica e definisce le modalità e i termini di partecipazione all’individuazione delle eccellenze da parte dei soggetti interessati, interni ed esterni all’ Amministrazione.

catepol - Caterina Policaro

My Google Profile+

3 pensieri riguardo “Maturità 2009 con 100 e lode, bonus, promozione delle eccellenze, bonus del ministero a studenti meritevoli

Rispondi

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

GDPR RICHIESTA DATI PERSONALI

Puoi richiedere eventuali dati personali che pensi di aver lasciato su questo blog, ai sensi del GDPR.

Seleziona la tua richiesta:


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti: cliccando su 'OK', proseguendo nella navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'utilizzo dei cookie.
Per maggiori informazioni o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa. Informativa Estesa: Privacy e Cookie

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi