Audio, Blogstar, Catepol, cazzeggiando, cronacatepol, Look, Noia, personale, Viaggi

Spammare catepol al Ruggito del coniglio su Radio2 non ha prezzo

Com’è andata stamattina?

Ero lì che percorrevo la Salerno Reggio nel tratto che non esiste, quello che va da Vibo a Reggio, in una monocorsia con annesso cantiere a passo d’uomo, ma d’uomo di 80 con la sciatica, per farvi capire quanto era lenta e noiosa la strada. Ascoltavo il Ruggito del Coniglio su Radio2 come faccio sempre quando sono in macchina al mattino. Com’è come non è danno il numero verde, avevo il cellulare in mano, l’ho composto. Squilla! Mi risponde la redazione, e ora che cappero dico? "Fammi capire Caterina, dal diario segreto al blog?" E rideva! "Vai subito nel prossimo blocco rimani in linea!!"

Vabbè si parlava di "Siamo diventati qualcosa che era impensabile diventassimo", si parlava della Carfagna ministro, infatti. Ecco…quello che ho detto è la verità. Le smemo segrete esistono davvero. Forse ho esagerato a dire che sono una dei blog più letti d’Italia (ma concedetemelo su un po’ di sano autoreferenzialismo voi 5 lettori che mi leggete davvero). Mi è venuta così. Potevo emozionarmi o potevo spammare per la vostra gioia. Ho spammato, ovvio! "Chiamatemi pure catepol"

Ma LOL (me lo dico da sola, mi son riascoltata).

E poi anche la canzoncina per avere la maglietta. Cavolo dato che c’ero, ho cantato. In diretta nazionale e per avere una maglietta da mettere al prossimo BarCamp!!

Ok mettetevi comodi, eccovi il risultato della comparsata al Ruggito del coniglio dell’8 maggio 2008 di Catepol. Clicca e  ascolta. Critica pure, oramai la figuraccia l’ho fatta per cui non si torna indietro. La diretta nazionale e la faccia tosta (anzi la voce tosta, in faccia non m’hanno visto gli italiani).

 

19 thoughts on “Spammare catepol al Ruggito del coniglio su Radio2 non ha prezzo

  1. Sinceramente dopo che ti ho vista scrivere con la bomboletta spray "www.catepol.net" sui sassi di Matera, non mi sorprendo più di nulla. Husband Santo Subito!

  2. Ma porcaccia la miseria, io ascolto sempre i conigli andando al lavoro…….e sai che oggi ero out 🙁
    Ora mi metto comodo.
    p.s. sstamani u Palermo girava un pallone areostatico con su scritto follow me on twitter @catepol!

  3. Esco di casa, salgo in macchina e accendo la radio (fissa su Raidue): "Abbiamo Caterina da Vibo Valentia. Pronto Caterina?".
    Non è possibile, non può essere lei.
    "Ciaooo".
    E’ lei! Non faccio in tempo a riprendermi che mi chiama Mariangela, che era dietro di me nella sua macchina "stai sentendo?".
    Ua giornata che inizia con una canzone di Catepol non può che scorrere via serenamente!
    Adesso metti il brano nel prossimo Muxtape però!
    😀

  4. Dunque non si può neanche cazzeggiar ein radio che subito ti scrivono un post di critica (commentare qua pareva brutto).

     

    Si tratta di http://richardgekko.altervista.org/index.php/2008/05/08/esempi-di-web-20-fuori-dalla-scatola/

    Dal quale tra l’altro ho commentato ma il mio commento non è andato per cui lo copio qui.

    Questa è la mia risposta al post:

     

    ciao
    un paio di cosette te le voglio dire
    al ruggito può chiamare chiunque, come in tante altre trasmissioni radiofoniche, se lo ascoltate ogni mattina al ruggito chiama veramente chiunque,
    se prendi la linea come ho fatto io ti chiedono la mezza frase che vuoi dire (la mia è stata dal diario segreto al blog) e ti mandano in onda.
    Nulla di autoreferenziale è una cosa che tutti possono fare.
    Detto questo, dedicarmici un post mi sembra esagerato.
    Ancora, ho detto Caterina da Vibo Valentia e non da Potenza (ho sempre una doppia vita per chi non lo sapesse)
    Era ovvio che la cosa fosse accolta col minimo sindacale, di solito scambiano solo un piao di battute veloci con chiunque e così è stato anche per me.

    Il pezzo di podcast che mi riguarda lo trovate sul mio blog se proprio vi interessa sentire cosa ho detto.
    Non ho applicato nessun parametro del web 2.0, ero in mezoz al traffico, hanno dato il numero, ho chiamato, per cazzeggiare un po’. Il web 2.0 non è correlato.

    Continua pure ad immaginare la casalinga di voghera che non sa cosa è catepol nè cosa è un blog. Ti farei vedere la videata dei LLOOGG della mattinata e di ieri, quanta gente ha cercato catepol su google ed è arrivata al blog.

    Cosa che la gente normalmente fa quando sente qualcosa in radio e vuole vedere che è.

    Detto ciò, mi dai troppa importanza, la catepol nazionale non esiste. Esiste una persona come tante che ha chiamato il ruggito del coniglio ha detto un paio di cavolate e ha cantato per la maglietta. Nè più nè meno di tanti altri che lo fanno ogni giorno. Cioè si chiama faccia tosta. Si chiama mettersi in gioco. Si chiama passare il tempo in mezzo al traffico.

    Domanda: dammi il nome di 5 blog che superano le 1000 visite giorno e ne riparliamo.

  5. Avrei giurato che tu avessi detto “Caterina da Potenza”… ma la sostanza non cambia… anche se dovrò investire un po’ di soldi dall’otorino.
    Non sarà 2.0 comunque lo spam è strettamente legato al web e per tua stessa ammisione hai spammato.  E come dici tu hai avuto anche un buon  ritorno. Ma la casalinga di Voghera , te lo assicuro,  si è chiesta  “Catepol? Blog? Ma che è?”
     

  6. Interessante diatriba. Mi sono letta Paul the wine guy e trovo abbia scritto parole sante…dalle quali estrapolo:
    “Ma è sintomatico che chi arriva a conquistare un altro media – anche solo per un minuto – diventa automaticamente un eroe per tutti gli altri”.
    Ciascuno gioca come vuole. Ciascuno è libero di giudicare. C’est la vie.
    Auguri che gli accessi si moltiplichino fino al raggiungimento della felicità

  7. Richard grazie di esser passato a rispondere qui, non nego l’esistenza della casalinga di voghera.

    Vanessa non sono un’eroe per tutti gli altri. Ora ho il blog e dico che son passata dal ruggito in radio…ma abitualmente avviso amici con gli sms. Cambia lo strumento. Ma sono una persona normale che come tanti ha cazzeggiato in radio due minuti.

    Sicuramente avete dimenticato in quante puntate di versione beta sempre su radio 2 ho fatto un intervento a parlar di web 2.0 e dintorni.

    Ecco i miei quarti d’ora di fama me li prendo anche bene. Oppure per gioco.

     

     

     

     

  8. catepol nessuno mette in dubbio la qualità del tuo lavoro e la tua esperienza  Web2.0, concedici solamente di ridere sulla spammata autoreferenziale che hai fatto in una trasmissione come “il ruggito del coniglio”….
    penso che se avessi fatto la stessa cosa durante “caterpillar” (l’altra trasmissione cult di radio2), cirri e solibello ti avrebbero amorevolmente massacrato: detestano le solette pubblicitarie autoprodotte.
    🙂
    “versione beta” è tutto un altro paio di maniche perchè si rivolge ad un altro target di persone.
     
    una cosa: se hai tentato di utilizzare coComment per inviare il tuo commento nel mio blog ti avrà sicuramente dato “buca”: il server fa i capricci quando si tira in ballo il supporto CURL e coComment utilizza proprio quel supporto
     
     

  9. Kate,
    non te la prender, sicuramente sbaglio io, dato che sarà la terza volta in vita mia che passo di qua…
    ma io vedo 15 commenti in 3 giorni.
    Non è esattamente essere “il blog piu’ letto d’italia”, no?
    Cioè …30marlboro fa di piu’ 🙂
     

  10. non che non me la prendo: ironica la trasmissione dei conigli, ironica io. Tutto qui. Non ho detto il più letto d’italia, ma uno dei più letti… il più letto rimane grillo nei secoli dei secoli, poi ci son quelli che è d’obbligo seguire per ogni blogger (che magari non son proprio letti), poi c’è tutta una fascia di gente me compresa, il cui nome circola in giro per la blogosfera. Certo non sono una sconosciuta eh…

    ma su dai che v’ho anche spiegato come è andata con la telefonata…una telefonata che chiunque può fare, poi.

Rispondi

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti: cliccando su 'OK', proseguendo nella navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'utilizzo dei cookie. <br>Per maggiori informazioni o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa. Informativa Estesa: Privacy e Cookie

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi