Blogosfera, Blogstar, Catepol, parolando, personale, social, Social Network, Web 2.0 e tecnologie

[Intervista] Voci dalla Blogosfera: Caterina Policaro aka Catepol

Intervista concessa a Vincos  per il suo Voci dalla Blogosfera.

La prima donna blogger che ospito a Voci dalla Blogosfera è Caterina Policaro aka Catepol. Docente interessata all’e-learning, si autodefinisce “praticamente web addicted, multitasking e prezzemolina del web”

– Caterina, secondo te il blog è morto ?

Chi è che mette in giro certe voci false e tenziose? Morto? E tutti noi dove ci lasci? Siam sempre di più, anzi la cosa bella che anche degli esperti in vari settori cominciano ad aprire il proprio blog e a scriverci dentro post molto buoni e molto utili che riguardano il loro particolare settore di interesse e/o professionale. Quindi il blog finalmente non è più ad uso dei pochi che lo hanno scoperto qualche tempo fa, ma sta diventando sempre più diffuso. Inoltre non c’è un solo modo di tenere un blog, per cui ognuno lo può usare e cucirselo addosso come meglio crede.

– Quale sarà la “next big thing” ?

Io spero l’interoperabilità totale con la telefonia mobile. Vuoi mettere poter fare tutto quello che oramai si fa online dalla tua estensione mobile (il cellulare o il palmare)? Soprattutto a costi ragionevoli tendenti al gratuito. Ecco la next big thing dovrebbe essere Internet per tutti, con tutti…direttamente dai “cosi” tecnologici che portiamo con noi in ogni momento, con le stesse possibilità di banda e di utilizzo che per ora è riservato a collegamenti domestici o aziendali.

– Il blog che manca ossia quale personaggio/azienda ti piacerebbe bloggasse ?

Mi piacerebbe che bloggassero sempre più docenti e formatori, e soprattutto i loro studenti. Classi, corsi, progetti didattici, insomma tutti coloro che hanno interesse a scambiare ed accrescere la propria conoscenza.
Insomma che ognuno abbia veramente il suo spazio in rete da gestire con la sua creatività e in autonomia per comunicare quello che gli va.

Foto di Ian Hsu (iandoh)

– L’applicazione alla quale non rinunceresti ?

Dire Twitter potrebbe sembrare scontato. La verità è la casella mail (quella su gmail che quindi mi permette di usare gtalk e quindi twitter). La vera killer application continua ad essere la posta elettronica su cui preferibilmente tutti i servizi 2.0 dovrebbero convergere, almeno per le notifiche della messaggistica. Io infatti le attivo sempre. Per il semplice motivo che la casella mail, cascasse il mondo ed in caso di disastri o terremoti, prima o poi la riesci ad aprire….anche dal telefonino. E così non ti perdi nulla. Aggiungo che anche i feed RSS sono una gran bella invenzione…(il bello è che si possono integrare anch’essi sulla mail no?)

– La cosa che ti piace fare di più quando non blogghi ?

Mi piace molto leggere via feed RSS (data la enorme quantità di cose che mi interessano, persone che seguo, argomenti che mi piacciono ecc.). Mi piace ancora di più far la prezzemolina di blog in blog e commentare, dire la mia quando serve. Insomma quello che mi piace del blog è la conversazione a più fili che si intesse con altre persone.
Io bloggo scrivendo quello che mi va, quando mi va, quando trovo qualcosa di interessante, quando leggo qualcosa che è il caso di riproporre, quando un argomento mi sta a cuore, mi coinvolge, mi fa riflettere. Ma bloggo anche molto per cazzeggiare, non lo nego.
La parte interessante non è il post in sè o quello che scrivo (opinabile e discutibile, visto che è sempre il mio pensiero personale). No, la parte interessante è quello che accade dopo: la conversazione, la gente che commenta, quelli che ti scrivono in privato, i pensieri degli altri, in qualche modo stimolati in positivo o in negativo da quello che ho scritto io…
Il bello è proprio la conversazione.
Altrimenti siamo isole solitarie. A che serve stare su Internet se dobbiamo star soli?

– Condividi con noi un link che merita

Un link che merita. Bella domanda potrei segnalartene molti. Uno è riduttivo. Ci sono molti bei blog e molte belle persone. Ti segnalo un blog che ho scoperto da poco e che seguo un po’ da lurker. Ma l’ho subito aggregato e lo leggo aspettando il momento buono per interagire. Si tratta di  http://www.occhiodellanima.it che nonostante le barriere fisiche che una malattia gli ha imposto, comunica quello che possiede dentro l’anima. Un punto di vista diverso dal nostro, che spesso diamo troppe cose per scontate, insomma!

3 thoughts on “[Intervista] Voci dalla Blogosfera: Caterina Policaro aka Catepol

  1. ciao maxanima che piacere…ti leggo da qualche tempo e non ho ancora interagito è vero…

    ci sono ci sono

    🙂

  2. Ciao tesoro e grazie per il pensiero. Sono un pochino suppergiù in questo periodo, ma il calore e la disponibilità di chi globalmente mi sta intorno, mi rincuorano da morire! Complimenti vivissimi per la bella intervista! A presto.

    Florianopolis

Comments are closed.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti: cliccando su 'OK', proseguendo nella navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'utilizzo dei cookie. <br>Per maggiori informazioni o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa. Informativa Estesa: Privacy e Cookie

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi