MateraCamp: comunicato stampa

Autore Sirdrake

Arriveranno da tutta Italia e si riverseranno nei vicoli dei Sassi, gli antichi e suggestivi rioni materani.
Si riconosceranno immediatamente perché pronunceranno parole tipo: Twitter, plug-in, page rank e altri incomprensibili termini.
Tra loro si rivolgeranno domande come: "hai aggiornato la release di Word Press?", oppure "hai scaricato le foto su Flickr?".
I blogger sono persone strane, è vero. Ma non sono pericolose e possono anche risultare simpatiche.
Il 3 maggio si incontreranno a Matera – dalle 10 alle 18 alle Monacelle – e discuteranno di tecnologie, internet, innovazione, di vecchi e nuovi modi di comunicare, lavorare, fare affari, divertirsi.
Ne discuteranno tra loro e con tutti i cittadini che vorranno partecipare al secondo BarCamp di Matera, la prima città del mezzogiorno d’Italia a ospitare una manifestazione del genere.
Il BarCamp è una "non-conferenza", nel senso che il tema del dibattito non è imposto da chi organizza ma è deciso da chi partecipa.
Si prende un post-it, ci si scrive sopra il titolo e l’ora in cui si intende fare l’intervento e si incolla in bacheca.
Il dibattito su ogni singolo tema dura pochi minuti, poi chi è interessato ad approfondire si sposta in un’altra sala.
 
Tenere un BarCamp in una città del sud, vuol dire anche riflettere sulle opportunità di sviluppo offerte dalla rete, da internet. Vuol dire raccontare ai giovani materni, lucani, italiani, che si può anche lavorare sfruttando le potenzialità della rete.
Ma nel barCamp a raccontare sono le esperienze di chi ce l’ha fatta.
 
Il concetto di "rete" ha anche ispirato gli organizzatori della manifestazione che hanno cercato di coinvolgere tutti i soggetti presenti sul territorio, perché se si lavora insieme si lavora meglio.
 

Così è arrivata la disponibilità del complesso "Le Monacelle", che ospita la manifestazione; ci saranno i ragazzi dell’Istituto Alberghiero di Matera che gestiranno il buffet offerto agli ospiti da un gruppo di giovani imprenditori di Lauria, "La compagnia del Cavatappi" (vendono prodotti tipici lucani va internet), da "Tesori di Lucania" e dall’Associazione per la valorizzazione del pane di Matera; le guide della Cooperativa Artezeta accompagneranno gli ospiti alla scoperta delle bellezze storiche e artistiche della città; Videouno curerà la diretta dell’evento che sarà trasmessa dal MioTg; poi l’acqua Gaudianello, l’Apt di Basilicata, le associazioni Blues On, Amici del Turista e Egghia, Exent, Trend Expo.

Qui finisce il comunicato stampa, ma se volete saperne di più leggete qui, se ancora vi dovete prenotare andate sul wiki.

Per tutto ciò in cui possiamo essere utili rivolgetevi a Clara (che si è dovuta sobbarcare da sola l’organizzazione dell’intera manifestazione, in maniera impeccabile con il supporto del suo tesoro) oppure a me & husband (e special thanks vanno ad Alfredo & Mariangela). 

Le previsioni del tempo su Matera! Ora che volete di più? Un lucano? Ne vedrete molti sabato…siete proprio sicuri? Ci vediamo a Matera!

 

MateraCamp: – 8

Mancano solo 8 giorni al Materacamp e siamo tutti in fermento… Alfredo, io ed Clara, soprattutto con i rispettivi partner (anche husband ovvio anche se non ha link) stiamo movimentando la macchina da guerra!!

Ci dispiace molto che Giovanni per il nuovo lavoro non potrà partecipare al Materacamp, ma ecco che bisognava prendere in mano tutti i fili di una complessa organizzazione e ci siam rimboccati le maniche con una joint venture Matera/Potenza che se ci sentissero i lucani si metterebbero le mani ai capelli no?

Vi aggiorno sulla situazione:

Habemus mangiatoria: l’Associazione per la valorizzazione del Pane di Matera, la Compagnia del Cavatappi e il consorzio “Tesori di Lucania” ci offrono i loro preziosi prodotti (formaggi, salumi, pane di matera igp, focacce, biscotti, confetture, olive, vini) che verranno sapientemente allestiti in un succulento buffet dal Professor Piliero ed i suoi alunni dell’Istituto Professionale Alberghiero “A. Turi” di Matera, che grazie alla disponibilità della Preside Prof.ssa Sansone gestirà questo importante aspetto della manifestazione. Grazie alla Gaudianello, habemus anche aqua!

Insomma la zona buffet e rifocillamenti è a posto! Quindi male che vada il MateraCamp sarà ricordato almeno per non essere rimasti a stomaco vuoto!

La diretta del Materacamp, che si terrà presso Le Monacelle che ci mettono a disposizione gratuitamente i loro locali e la loro rete wifi, verrà curata dagli amici di Videouno. Badge e magliette verranno offerti rispettivamente da Exent e TrendExpo. Qualcuno vuole offrirci altri gadget? Siete i benvenuti! Contattateci subito!

E anche l’organizzazione delle attività turistiche del 2 maggio è a buon punto. Grazie alla Cooperativa Artezeta, potremo visitare la famosa Cripta del Peccato Originale e il Musma ad un ridottissimo prezzo… Il tutto “condito” dal materiale turistico offertoci dall’APT Basilicata.

Un ringraziamento particolare anche agli amici di Egghia e all’Associazione Blues On per la collaborazione e il supporto tecnico-promozionale.

E per ora è tutto! Stay tuned anche su Twitter con http://www.twitter.com/materacamp

Web a Web #1 e #2

Domenica scorsa un manipolo di blogger si è cimentato in video sull’argomento della settimana: la puntata in cui da Vespa una sessuologa spiega la prostituzione degli adolescenti sui blog. Sirdrake ne ha fatto il ridotto in modo che tutti possiamo vedere la sintesi di cosa si è discusso. Nel mentre è stata proposta una lettera aperta da Stefano Quintarelli a Vespa, argomento che offre anche uno spunto per proseguire la conversazione.

Mi dicono che domenica scorsa ci son state punte di 50 spettatori (che son tantissimi). Mi dicono che stasera l’esperimento si ripete. Mi dicono dalla regia che dovrei esserci anche io (nelle vesti della sessuologa, mica ho capito bene…). Mi dicono che dovrei spammare in giro e invogliarvi a partecipare.

Il canale è questo: http://www.mogulus.com/manfrys e con la chat affiancata si può interagire. L’orario dovrebbe aggirarsi sulle 22 / 22.30.

Web a Web è una conversazione dal basso in video e in chat tra bloggers.

Il tema sarà "La settimana corta di Vespa e la coda lunghissima della blogosfera – come la disinformazione generalista riesce ad aggregare le conversazioni dal basso nella blogosfera italiana".

I blog offrono la possibilità di interagire, di fare conversazione. Il riassunto della puntata precedente qui sotto. Vi aspettiamo!

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: