Iscrizioni online – guide e tutorial

iscrizioni-on-line-2014

Questo il materiale prodotto da me.

Iscrizioni online 2015: come registrarsi

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Iscrizioni online 2015: come inoltrare la domanda di iscrizione

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Aggiungo per completezza di informazioni il materiale del MIUR che oggi apre il portale
http://www.iscrizioni.istruzione.it/index.html alle famiglie con le istruzioni passo passo.

Da oggi ci si può registrare. Le domande si presentano dal 15 gennaio al 15 febbraio, online.
Serve un indirizzo mail, il documento di identità del genitore, il codice fiscale del genitore, dati e CF del figlio da iscrivere.

Le iscrizioni on-line sono obbligatorie per gli alunni del primo anno delle scuole statali (elementari, medie, superiori), facoltative per gli alunni delle scuole paritarie e, a partire da quest’anno, possibili per chi vuole iscriversi ai Centri di Formazione Professionale (CFP) delle Regioni che hanno aderito all’accordo con il Ministero.

Non si fanno online le iscrizioni alla scuola dell’infanzia.

Il codice di iscrizione della scuola si trova da qui http://cercalatuascuola.istruzione.it/cercalatuascuola/

La registrazione:

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Come presentare e inviare la domanda:

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Come compilare la domanda:

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Cosa succede dopo l’invio:

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Buone iscrizioni online!

Iscrizioni online 2015 – guida alla compilazione di @catepol

Come ogni anno di questi tempi, da tre anni a questa parte, eccomi ad occuparmi delle Iscrizioni Online, cercando di essere utile a tutti i genitori e gli studenti che sono in procinto di iscrivere i figli alla scuola primaria (elementari), secondaria di primo grado (medie), secondaria di secondo grado.

Il MIUR ha comunicato le modalità.

Iscrizioni on line al via dal 15 gennaio. Ci sarà un mese di tempo, fino al 15 febbraio, per scegliere la scuola preferita. Dal 12 gennaio 2015 è possibile la registrazione su http://www.iscrizioni.istruzione.it

La pagina web per le iscrizioni, al momento non accessibile, è stata rinnovata e resa più accessibile, dice il MIUR, mettendo a disposizione degli utenti diversi materiali informativi: una brochure sintetica, una guida approfondita, video tutorial, contatti telefonici per poter parlare (dal lunedì al venerdì, fra le 9.00 e le 18.00) con un operatore.

Tra noi Digital Champions italiani è emersa la proposta di rendersi disponibili, nel proprio comune, a supportare le famiglie, i cittadini e le scuole in queste operazioni di cittadinanza online. Ci stiamo organizzando.

L’alfabetizzazione digitale passa anche da questa operazione non complessa che spaventa molti solo perché si deve svolgere online. Ci sembra doveroso essere d’aiuto alle le tante famiglie che non hanno una connessione internet o un computer.

Ho aggiornato intanto le Slide tutorial che avevo predisposto negli ultimi due anni con la procedura guidata sia alla registrazione che alla compilazione e invio delle domande di iscrizione online.

Le rendo disponibili per tutti. Fatene buon uso!

Ecco le due guide alle Iscrizioni online 2015.

Come registrarsi su Iscrizioni Online:

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Come compilare e inoltrare la domanda alla scuola prescelta attraverso Iscrizioni Online del MIUR:

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Il tempo di coordinarci con il Digital Champion per la scuola, il Dirigente Scolastico 2.0 Salvatore Giuliano per essere operativi.

Intanto a Potenza per le iscrizioni online contate pure su di me.
Vi spiego volentieri come si fa, è il mio lavoro, dopotutto!

NOTA BENE: I Digital Champions dei vari comuni si stanno coordinando per capire con quale modalità essere utili alle famiglie che non hanno la mail o che non usano internet e soprattutto in che luogo fisico nel proprio territorio. Per queste informazioni seguiranno aggiornamenti.

Professor XY e il mestiere dell’insegnante di sostegno

Ringrazio Fazi Editore per avermi inviato una copia di “Professor XY” di Marcello Pozzato.

Letto in un paio d’ore. E’ l’esperienza tragicomica di un insegnante di sostegno alle medie, precario (non che cambi molto essere di ruolo, a conti fatti, o essere alle superiori, per il tipo di esperienza raccontata nel libro!).

978-88-7625-703-2_ProfessorXY

Una testimonianza semplice, ironica, disincantata, sul “mestiere” dell’insegnante di sostegno. Mestiere che nessuno ti insegna, nemmeno la SISS, eppure importantissimo. Si ha a che fare con persone in crescita, ragazzini e ragazzine fragili, deboli, con patologie più o meno gravi. Ecco che l’insegnante di sostegno è quello che prova ad unire le doti empatiche, alle conoscenze psicologiche e alla generale capacità di problem solving, a volte esercitando l’arte del bluff per ottenere attenzione, riconoscimento da parte degli alunni in affidamento e così procedere con strategie che li aiutino a parlare, raccontarsi, crescere, conoscere, diventare uomini e donne che, seppure con problemi di vario tipo, sapranno cavarsela nella vita.

Matteo, architetto che ha suo malgrado ripiegato sulle supplenze annuali per il sostegno alle scuole medie, nel corso del libro si confronta con Kevin, reduce da una comunità di recupero; con Arturo, perso nelle nebbie dell’autismo; con Matilde, restia a comunicare ma appassionata di talent show; con Omar, un marocchino che rifiuta strenuamente le proprie origini. Si confronta con i loro genitori, con colleghi e Dirigenti Scolastici, e soprattutto ci racconta di un contesto poco noto, fatto di frustrazione e rabbia ma anche di complicità e tenerezza: il lavoro dell’insegnante di sostegno, per cui ogni mattina a scuola è non prevedibile ma ricca di umanità.

Il professor XY non si considera né viene considerato un eroe, eppure affronta una grande e più delle volte solitaria battaglia: quella contro i disagi giovanili, sommersi ma laceranti, che spesso preferiremmo ignorare e addirittura dimenticare.

Lettura consigliata a chi lavora nella scuola, e non solo.

Una frase tratta da Professor XY:

La capacità di sopportazione degli altri dipende dalla capacità di sopportazione delle nostre debolezze.

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Banda ultralarga per la scuola…vi aspetto!

Dal 9 all’11 ottobre 2014, la dodicesima edizione di “Smart and Education Technology Days – 3 Giorni per la scuola”, l’evento organizzato da Città della Scienza di Napoli ed interamente dedicato alle scuole, vede la presenza di GARR sia nel programma congressuale che con uno stand espositivo dove saranno presentate le iniziative della comunità dell’università e della ricerca per le scuole.

Il 9 ottobre, il seminario organizzato da GARR su “Banda ultralarga per la scuola” sarà l’occasione per discutere sul ruolo della rete e sulle esperienze di successo in corso nelle scuole in Italia. Interverranno, tra gli altri, Alessandra Poggiani, DG dell’AgID e Francesco Luccisano, Capo della Segreteria Tecnica del Ministro Giannini.

banda larga

Il 10 ottobre il programma di incontri proseguirà con il seminario “Scuole e didattica in rete”, in cui verranno presentate le opportunità offerte dal collegamento in fibra alle scuole.

Infine, durante tutta la tre giorni presso lo stand GARR si terranno una serie di incontri, seminari e dimostrazioni con le scuole innovative e con gli enti di ricerca della comunità GARR, tra cui CNR, INGV, INAF, INFN e CINECA che presenteranno contenuti e iniziative per le scuole.

Info e programma completo sono online su: www.garrxprogress.it/3giorniperlascuola

————-

Programma seminario “Banda ultralarga per la scuola”

Giovedì 9 Ottobre 2014 – 14.00-15.30 – Napoli, Città della Scienza – Sala Averroè
Modera: Caterina Policaro, insegnante blogger

La Scuola Digitale nel piano “La Buona Scuola” del MIUR
Francesco Luccisano, Capo Segreteria Tecnica Ministro – MIUR

Competenze e strategie per innovare la scuola: il ruolo dell’Agenzia per l’Italia Digitale
Alessandra Poggiani, Direttore Generale AGID

Iniziative del MIUR per la scuola digitale: il progetto GARR-X Progress
Fabrizio Cobis, MIUR, Direzione generale per il coordinamento e lo sviluppo della ricerca

Collegare le scuole in fibra per avvicinarle al mondo dell’Università, della Ricerca e della Cultura: la visione GARR
Claudia Battista, Coordinatore Progetto GARR-X Progress

Il modello dell’Università di Cassino: il progetto EduNet
Marco D’Ambrosio, Università degli Studi di Cassino e del Lazio Meridionale
Concetta Senese, Dirigente Scolastico Liceo Scientifico e Linguistico di Ceccano (FR)

Le reti regionali per le scuole: l’esperienza di Lepida in Emilia-Romagna
Enrica Salbaroli, Lepida, Rete delle Pubbliche Amministrazioni dell’Emilia-Romagna

Innovazione digitale a scuola nel Sud
Antonio Guida, Dirigente Scolastico Istituto Marco Polo di Bari

Tablet in classe: alcune questioni da ricordare

Tablet in classe: alcune questioni da ricordare

However, there are reservations, too. Pupils will forget to bring their devices to school. They will lose them. They will break them. They will try to share inappropriate material. They will pick the wrong one up at the end of a class. Batteries will run out in the middle of lessons.

“Educational” apps will be exposed as mere gimmicks. The technology will be another potential source of distraction. And however many filters, passwords and restrictions are imposed centrally, just how secure will the system be?

Un articolo del Telegraph con alcune riflessioni sui pro e i contro dell’uso dei tablet a scuola con i bambini. Da leggere.

Pagina 1 di 2812345...1020...Ultima »

Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti: cliccando su 'OK', proseguendo nella navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'utilizzo dei cookie.
Per maggiori informazioni o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa. Informativa Estesa: Privacy e Cookie

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi