[Facebook] La mia privacy finisce dove cominciano i post pubblici degli altri

Avete presente il post in cui spiegavo come funziona il riquadro degli aggiornamenti di Facebook e le relative questioni di privacy?

Abbiamo imparato a impostare chi può vedere quello che pubblichiamo su Facebook, sia sotto Notizie che nel riquadro aggiornamenti.
Abbiamo imparato che quello che vediamo è quello che i contatti ci permettono di vedere.

Fin qui, facile.

Il riquadro degli aggiornamenti include notizie in tempo reale quali nuovi aggiornamenti di stato, amicizie, foto, video, link, “Mi piace” e commenti dei nostri contatti.

Abbiamo imparato a regolare la visibilità dei nostri contenuti, grazie allo strumento di selezione del pubblico che si trova accanto a ogni post, sappiamo controllare l’icona che indica i destinatari scelti: Pubblico, Amici di amici, Amici (+ amici delle persone taggate), Solo io, Personalizzata (include gruppi specifici, liste di amici o persone da includere/escludere che abbiamo indicato specificamente).

Seguitemi ora.

Le nostre impostazioni di privacy su Facebook dipendono da noi ma, eccoci al punto, c’è un piccolissimo problema.

Cosa accade se i nostri contatti NON hanno regolato alcuna impostazione sui loro contenuti?
Cosa accade se i nostri contatti postano “Pubblica” qualunque cosa e noi andiamo a commentare, mettere mi piace, ecc.

Lo scrivevo anche in quel post:

Ricorda che quando commenti un contenuto o clicchi su Mi piace, il commento o il clic su Mi piace rifletterà le stesse impostazioni sulla privacy del post originale.

Del post originale. Ecco. Badiamo alla privacy di ciò che condividiamo noi ma quante volte andiamo a guardare l’impostazione del contenuto dei nostri amici?

Immagino raramente, vero?

Io pubblico uno status pubblico, il tuo commento è visibile in pubblico (quindi non solo ai miei amici) perché il mio status è pubblico. Io pubblico uno status visibile solo ai miei amici, il tuo commento è visibile solo ai miei amici. Io pubblico uno status visibile solo ad una lista di miei amici e tu ci sei dentro, il tuo commento è visibile solo a quella lista di miei amici nei quali sei inserito anche tu.

Proviamo a dirlo diversamente:

TIZIO pubblica uno status pubblico, il mio commento allo status di TIZIO è visibile in pubblico (quindi non solo ai suoi amici, ma anche ai miei) perché il suo status è pubblico.

TIZIO pubblica uno status visibile solo ai suoi amici, il mio commento sullo status di TIZIO è visibile solo ai suoi amici (e quindi agli amici che io e TIZIO abbiamo in comune). E’ visibile anche ai miei amici nella misura in cui io concedo ai miei amici di vedere le mie cose.

TIZIO pubblica uno status visibile solo ad una lista di suoi amici e io ci sono dentro, il mio commento è visibile solo a quella lista di amici di TIZIO nei quali sono inserito anche io.

Quindi, riassumendo: ogni volta che commentiamo o mettiamo mi piace su uno status/link/foto/ecc. che è impostato su “pubblica”, automaticamente tutti i nostri amici lo vedranno passare nel Riquadro aggiornamenti grigio laterale che sotto “Notizie”.
A meno che non ci abbiano esclusi, loro, dal comparire nella loro sezione notizie. Siccome pochi lo fanno…compariremo, state certi che compariremo.

Andiamo su un esempio “concreto”.

TIZIO ha una fidanzata gelosa. Entrambi sono su Facebook. Sono “Amici” tra loro, ovviamente. TIZIO vede la foto di un’altra ragazza e mette “mi piace” alla foto.
Non importa che la seconda ragazza sia amica o meno di TIZIO.
Non importa nemmeno se TIZIO mette la fidanzata in una “lista amici” a cui vieta di vedere tutto quello che può vietare. Prima o poi, in questo caso, la fidanzata si chiederà come mai TIZIO non posti nulla, no? Non è questo il punto.
La fidanzata è su Facebook e vede che il suo ragazzo ha messo mi piace a quella foto, perché l’autrice della foto ha messo la privacy impostata su “pubblica”.
La fidanzata gelosa si arrabbia e fa una scenata a TIZIO.
TIZIO non poteva sapere che la fidanzata avrebbe visto il mi piace alla foto della seconda ragazza.
TIZIO non poteva sapere che dipende SOLO dal fatto che la seconda ragazza ha pubblicato quel contenuto, quella foto come “Pubblica”.

TIZIO ora lo sa.

Concludendo: io, tu e TIZIO, prima di mettere mi piace o di commentare qualcuno su Facebook, dovremmo verificare a chi sarà visibile quel post/status/foto/link.

Controllare il simbolino che appare sotto ogni status di Facebook (accanto a mi piace – commenta).
Controllare l’icona che indica i destinatari scelti dal nostro contatto:
Pubblico,

Amici di amici,

Amici (+ amici delle persone taggate),

Personalizzata (il contatto condivide a gruppi specifici, liste di amici o persone indicate).

Controllare e pensarci due volte prima di mettere un “Mi piace” o commentare se un contenuto è stato condiviso con visibilità “Pubblica”, se non vogliamo che altri sappiano che lo stiamo facendo, come nel caso di TIZIO. Oppure esserne perfettamente consapevoli.

Vale sempre, quindi, la regola della Nonna.

Non mi risultano soluzioni per evitare che ciò accada, al momento. Se le trovo, vi aggiorno.

La privacy su Facebook dipende quindi da noi e da come i nostri contatti condividono ciò che commentiamo o mettiamo mi piace. Purtroppo.

Abbastanza grave non poter controllare cosa accade sui contenuti Pubblici, se non chiedere ai contatti di modificare la visibilità di quei contenuti “Solo agli amici”, almeno.

Ad ogni modo, basta ricordare che su Facebook, bene o male, sei sempre in piazza.

Sempre che la fidanzata di TIZIO non sia amica anche della seconda ragazza…

Visualizzare di nuovo le foto di Instagram sulla Timeline di Facebook

Vi sarete accorti che da qualche giorno (a me, ad esempio, dal 24 luglio 2012) la condivisione delle foto da Instagram su Facebook funziona diversamente.

Nella sostanza, semplificando, Facebook dopo aver acquistato Instagram, ha deciso che la condivisione della singola foto dall’app a Facebook non posterà più la singola foto sulla nostra timeline ma ce la farà trovare solo nella colonna a destra, tra le Attività Recenti e nel box dedicato a Instagram.

E’ un peccato non avere la visualizzazione delle foto in timeline no?
A cosa serve la condivisione foto se non le visualizzi in tutto il loro splendore in bacheca ma solo in un angolino riservato?

Cosa si son comprati a fare Instagram? Se Instagram adesso è un pezzo integrante di Facebook, logica vuole che le foto postate da Instagram o da Facebook abbiano lo stesso trattamento sulle nostre timeline, no?

Pare che Facebook ragioni diversamente, ne discutiamo su Indigeni Digitali.

Viene fuori una soluzione (grazie a Fabio Lalli e al suo Followgram.me che vi consiglio di utilizzare in coppia con Instagram)

La soluzione è questa: come suggerito qui per postare su Twitter, si prende il FeedRSS del nostro profilo Followgram.me, lo si mette su Ifttt creando una recipe che posta sulla nostra Bacheca, fatto!

Riassumendo: per postare e visualizzare nuovamente le singole foto che postiamo su Instagram sulla nostra Timeline di Facebook una soluzione è questa.

1. Aprire un profilo Followgram.me per il proprio account Instagram, in modo da avere (tra le altre cose) un FeedRSS delle proprie foto.

2. Aprire un account su IFTTT se non lo avete ancora. Associare il vostro profilo Facebook.

3. Impostare una recipe su IFTTT del tipo: If “THIS” (scegliere Feed RSS), scegliere “New feed Item”, inserire il feedRSS del proprio Followgram.me (copiando URL del RSS Button che troviamo sul nostro profilo), su “That” scegliere Facebook, scegliere “Upload a photo from URL”, confermare la recipe.

Da questo momento in poi, ogni volta condividiamo una foto da Instagram, apparirà anche sulla Timeline di Facebook esattamente come prima.

Enjoy!

La diffusione dei meme (e delle bufale) su Facebook

Interessante video in cui Lara Adamic spiega quali sono le caratteristiche della diffusione dei meme (e io aggiungo delle bufale) su Facebook.

Solo i miei amici ora copieranno e incolleranno questo sulla loro Bacheca

Ecco. Copiare e incollare sulla bacheca. L’istruzione o ordine perentorio che si dà agli amici quando si vuole diffondere qualcosa attraverso Facebook.

Anzi: PER FAVORE COPIATE E INCOLLATE SULLA VOSTRA BACHECA. Urlato, spesso in maiuscolo per far capire che E’ IMPORTANTE.

O ancora…(copio dai messaggi BUFALA più in voga in questo periodo):
– Per favore fate di questo post il vostro status.
– ATTENZIONE COMUNICATO URGENTE. MASSIMA DIFFUSIONE PREGO.
– FAI COPIA E INCOLLA E INVIALO ANCHE AI NON IN LINEA FALLO… PREGO INSERIRE NELLE VOSTRE BACHECHE… GRAZIE.
– CONDIVIDETE E FATE GIRARE.
– Copiate e diffondete sulla vs bacheca, avvisate i vs amici, grazie
– si prega di perdere 2 secondi copiate e incollate sulla vostra bacheca, già provare non costa nulla
– URGENTE AVVISO AI NAVIGANTI SU FACEBOOK! ATTENZiONE!!! NON FATE FINTA DI NON VEDERE QUESTO COMUNICATO… CONDIVIDETE E FATE GIRARE… SI CONDIVIDONO TANTE CAZZATE, QUESTA E’ UNA COSA URGENTE.

Ci sono messaggi che vengono così copiati e incollati migliaia di volte su migliaia di bacheche. Alcuni ritornano dopo un paio di anni, modificati nelle parole, uguali nel contenuto. Quante volte avete letto di Facebook che diventa a pagamento oppure del bimbo leucemico che ha bisogno di trasfusione oppure di inviare ad almeno 20 amici il messaggio per far vedere che l’account è attivo altrimenti Facebook ce lo chiude per inattività?

Messaggi che giocano sul coinvolgimento emotivo oppure che coinvolgono persone che ci riguardano (spesso semplicemente gli hacker che ci ruberebbero il profilo solo accettandone l’amicizia).
Messaggi corredati da immagini strazianti (il bambino con un tumore, la ragazzina picchiata a sangue, animali seviziati e chi più ne ha più ne metta).

Molti di questi messaggi AVVISO o BUFALA cambiano in parodie degli stessi messaggi. Le parodie a loro volta si diffondono su migliaia di altre bacheche.
A volte le parodie superano per diffusione il messaggio originale.

Di solito è qualcosa letta da un amico, di un amico mi fido, nel dubbio facciamo che condivido oppure copio e incollo. Che male può fare un messaggio in più?
Dopotutto gli status non si pagano.

Come l’appello per gli omogeneizzati alla banana che in Italia nemmeno si vendevano, ricordate? Lo stesso messaggio ha girato migliaia di volte su Facebook, a volte era colpa della Nestlè, a volte della Gerber. Identico l’appello, identico il contenuto. In inglese prima, in italiano poi. A questo punto credo che nessuna lingua sia esente dalla diffusione dei meme o delle bufale.

Alcuni dei messaggi da diffondere giocano sul senso di colpa dell’amico.
Magari aggiungendoci un cuoricino!

Se sei un vero amico passa parola

L’urgenza e la diffusione di un messaggio fanno il giro delle bacheche degli amici più stretti (o di quelli che ci leggono sempre) nella prima ora dal posting. Poi ritornano dopo mesi, anche dopo anni, su altre bacheche. Con qualche mutazione e adattamento. Un po’ come il vecchio gioco del telefono senza fili. Un messaggio passato di orecchio in orecchio non arrivava mai all’ultimo della fila come era partito.

Insomma il meccanismo è questo e scatta sempre. Io dico che accade perchè la gente non legge veramente (o non capisce quello che legge, però è brava a copiaincollare).

Se la pensi come me COPIA E INCOLLA il link di questo post sulla tua bacheca e DIFFONDI, GRAZIE. ;)

Facebook: rimuovere le attività recenti

Finalmente possiamo rimuovere dalla nostra bacheca le attività recenti (via)

Fino ad oggi, ogni utente Facebook, per eliminare le Attività Recenti che Facebook genera in automatico doveva andare sulla propria bacheca ed eliminarle una per una.

Ora è finalmente disponibile l’opzione Hide all / Nascondi tutte, sia per le storia già presenti in bacheca relative ai commenti, ad esempio, o alle aggiunte di amici, che per il futuro.

Possiamo finalmente decidere di non mostrare mai sulla nostra bacheca di Facebook l’Attività Recente quando aggiungiamo qualcuno come contatto oppure decidiamo di partecipare ad un Evento, commentiamo una foto, facciamo Mi Piace su una Pagina.

Ogni tipo di Attività Recente si può nascondere agli occhi degli altri.

Ovviamente è anche possibile ritornare indietro e renderle visibili di nuovo.

Vediamo come evitare la pubblicazione delle attività recenti  automaticamente sulla nostra bacheca.

Vai sulla tua bacheca. Prendi l’Attività Recente “Caterina ha stretto amicizia con TIZIO e altre 3 persone”. Clicca sulla X che c’è accanto, si apre un menù con un paio di opzioni: “Rimuovi Post” oppure “Rimuovi tutte le informazioni relative all’aggiunta di amici”.

Con la prima opzione rimuoviamo solo quel post, con la seconda opzione, da adesso in pio, non compariranno più in Bacheca le informazioni relative alle nostre aggiunte di contatti.

Un buon passo avanti per la privacy.

Nascondiamo tutto.

Procediamo così per ognuna delle attività recenti che ci troviamo in bacheca e decidiamo cosa nascondere e cosa no.

Ad esempio quando commentiamo sulle bacheche altrui.

 

“Nascondi tutte le notizie relative ai post sulla bacheca” e via. Da adesso in poi non appariranno in automatico in bacheca gli auguri di compleanno che lasciamo in giro, ad esempio.

Sempre cliccando sul nascondo tutto.

Se clicchiamo su Modifica Opzioni presente in questo popup possiamo tornare indietro e decidere di rendere di nuovo visibile l’attività che abbiamo nascosto.

Possiamo rimuovere anche le Domande che ci stanno riempiendo la bacheca.

Attenzione: gli amici che possono leggere la nostra bacheca vedranno sempre quando un’attività ha luogo sulla nostra bacheca. L’opzione “Nascondi tutto” non fa apparire il link cronologicamente sul nostro profilo, ci aiuta a tenerlo più ordinato.

 

Pagina 1 di 212
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: