Flow like a river

The teacher and student left the building and walked some distance into the woods until they came upon a stream. The master stood silently on the bank for several moments. Then he spoke.
 
“Look at the stream,” he said. “There are rocks in its way. Does it slam into them out of frustration? It simply flows over and around them and moves on! Be like the water and you will know what harmony is.”

Nativi digitali?

Un divertentissimo video con le reazioni di bambini e ragazzini di fronte a un vecchio PC, al DOS e al floppy disk.
Roba del pleistocene digitale.

Perché per fare qualcosa devi scriverci PRINT e poi non stampa nulla?
Internet è scrivere Google, peccato poi non funzioni.
Il gioco sullo schermo a fosfori verdi è noioso.
Ci si potrebbe fare uno sgabello.

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Enjoy!

Commentatori di Facebook e vita reale

Un uomo sta annegando in un lago. Immaginiamo questo come il “post” di partenza.
Ci sono persone che osservano dalla banchina: sono i commentatori su Facebook (o su altri social network).

Se gli osservatori della scena dell’uomo che annega nel lago si comportassero come si comportano normalmente i commentatori sui social network avremmo sicuramente alcuni di questi:
– il saputello: “E’ noto che quando stai affogando dovresti cercare di rimanere calmo, tenere la testa fuori dall’acqua e non urlare”
– il complottista: “Chi ci dice che sta davvero affogando? Non è così che la gente affoga, non è per niente credibile”,
– il lamentoso classico, ogni scusa è buona per lamentarsi del paese in cui vive: “È una vergogna! In qualsiasi paese europeo civilizzato sarebbero già arrivati i bagnini a salvarlo!”,
– quella che si lamenta dei politici: “Ci avevano promesso i bagnini, un nuovo molo, e delle cabine per cambiarci…”,
– quello che commenta con i suoi doppi sensi sessuali: “Non ti consiglio di spogliarti qui”,
– quello che cita i dati a caso: “La statistica dimostra che 6 volte su 10 quello che sta affogando affoga lo stesso e fa affogare il soccorritore”,
– lo spammer che cerca di vendere i suoi salvagenti con ragazze in costume,
– ovviamente anche quella che mette subito un like.

Discussioni infinite, flame, spam, pubblicità, disaccordo, opinioni che non convergono e nessuno che vada al dunque o rimanga in topic.

Ah, si, alla fine l’uomo annega, ovviamente.
Non si salvano vite, non si risolvono situazioni di pericolo, solo con commenti e like.
Serve l’azione.

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

E’ in russo, per i sottotitoli in Inglese clicca su CC sotto il video.

Un video di Michael Lockshin che promuove Mainpeople, un social network per finanziare progetti di beneficenza (con i quali magari salvare anche il tizio che affoga nel lago).

(via)

Emergenza neve e social

Sono su Che Futuro!
Con il racconto dell’emergenza neve di ieri a Potenza, la chiusura scuole e la necessità di tempestività da parte di una Amministrazione nella comunicazione delle emergenze a tutti i cittadini, anche attraverso i social.

Leggi il post: “Potenza, L’emergenza neve passa anche dai social grazie ai Digital Champion

potenza

Come spiegare #CharlieHebdo ai bambini

E’ uscito un numero di Le Petit Quotidien

pq

Per spiegare ai bambini l’attentato ai giornalisti e ai disegnatori del Charlie Hebdo e la libertà di stampa.

Pagine didattiche da leggere insieme ai piccoli, qui http://www.playbacpresse.fr/documents/charlie/lpq_charlie.pdf

Parole difficili, brutali, da imparare.

(via Paola Limone)

Pagina 1 di 7112345...102030...Ultima »

Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti: cliccando su 'OK', proseguendo nella navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'utilizzo dei cookie.
Per maggiori informazioni o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa. Informativa Estesa: Privacy e Cookie

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi