Eh no il plico telematico non si hackera…

Lo so, lo scorso anno, era una novità, il con cui il per la prima volta nella storia, consegnava i temi della Maturità via Internet e non attraverso l’ambaradan dello spiegamento di forze dell’ordine e delle copie cartacee sigillate, consegnate la mattina stessa.

Fatemelo dire, plauso a Profumo. Una delle pratiche di dematerializzazione telematica della PA non solo funzionante ma riuscitissima (pochissime le scuole che hanno avuto problemi lo scorso anno, procedura iperguidata, simulazioni effettuate positivamente da tutti gli istituti, ad oggi).

Quest’anno ho scritto un solo post, di avvio delle danze del Plico Telematico 2.0.

Funziona come lo scorso anno.
Se non per qualche piccola differenza nelle procedure per decriptare e nella sicurezza, maggiore.

Immagine 3

Sfato subito la leggenda metropolitana delle 24 ore prima degli esami. Sono tutti a caccia dell’anteprima, che non ci sarà.

No, non è possibile hackerare il Plico Telematico, no, non è possibile trovare in rete stanotte la traccia della prima prova degli perché qualcuno ha hackerato il Plico Telematico.

Perché i temi non viaggiano in rete. Hanno già viaggiato, se proprio vogliamo. La rete domattina non serve nemmeno, se non per prendere la .

Che poi, la Chiave Ministero sarà diffusa e sarà pubblica, a partire dalle 8.30. Via mail, intranet/SIDI, mail ai referenti del Plico, mail alle scuole, una pagina web dedicata interna, televideo RAI, numero verde da chiamare in caso di catastrofe nucleare giusto alle 8.30, link pubblico su .it che immancabilmente crollerà…

Voi che siete a casa collegatevi pure sul TG1. Come fece Profumo, domattina ci sarà la Carrozza in diretta.

Ah ci sarà una Chiave Ministero per ognuna delle prove d’esame (2 o 3 quindi, a seconda del tipo di Scuola Superiore).

Ma tanto, non serve a nessuno avere la Chiave Ministero se non a chi sta operando per scaricare la traccia destinata a quel tipo di Istituto e solo quella.

E male che vada…si chiamano i Nuclei Territoriali presso le USP/USR.

Lo spiegavo bene già lo scorso anno. Repetita iuvant.

No, le tracce in Australia non escono prima, neanche su Plico Telematico Australia (non ho cercato, ma secondo me esiste pure un sito fattapposta per burla).

No, non ci sono talpe al Ministero e nemmeno negli uffici scolastici territoriali.

No, gli hacker non possono intercettare il plico telematico.

Tipo, per intercettare il mio, dovrebbero rapirmi, in quanto Referente del Plico. E se anche confessassi le password per accedere…il Plico Telematico della mia scuola è solo sul PC della mia scuola e le password in mio possesso servono solo ad aprire quello e nessun altro (sempre che si riesca ad accedere al profilo utente del PC dentro il quale è stato messo in sicurezza il Plico Telematico e sempre che si sia in possesso delle chiavi della stanza dove è stato messo in sicurezza quel PC)…

Complicato, nevvero?

No, il plico telematico non si può craccare.

No, la Chiave Ministero non la troverete online prima e anche se la trovate, dovreste anche “ESSERE” il referente di sede che sarà col Presidente di Commissione in ogni momento, domattina.

Insomma è complesso arrivarci. E se ci arrivate, siete rintracciabili. Perché il Referente di Sede è tracciato, è lui e solo lui abilitato ad accedere, aprire, inserire, fare.
Quindi chi usa il suo ID commette reato.
Poi, il Referente di Sede è un pubblico ufficiale, in quel momento, osservato da altri pubblici ufficiali (Presidente e Commissione).

No. Comunque tutte queste operazioni non si possono fare prima di domattina.

No, non potete usare internet durante gli esami di stato.
No, non ci sono tracce su internet, quelle che trovate come anteprime sono bufale.

No, gli alieni non rapiranno nessuno di quelli che sanno, costringendolo a confessare le tracce degli esami di stato.

No, non perdete tempo così, cari ragazzi/e. Buona Maturità .

Nota Bene:
Dalle 8.31 in poi, dopo che anche solo la prima scuola decripta e stampa la prova, ci sarà, come accade da sempre, il pdf (speriamo non proprio quello ufficiale, scaricato da qualche referente…) che viaggerà nella grande rete alla velocità della luce.
Senza mai capire da dove è fuoriuscito.
Sicuro è che i siti specializzati, si sono organizzati per procurarsi i temi, in qualche modo.

Via Whatsapp, quest’anno? Probabile.

La diffusione delle tracce, immediata, accade dalla notte dei tempi, anche da prima di Internet. Di cosa ci stupiamo?

catepol - Caterina Policaro

My Google Profile+

Un pensiero riguardo “Eh no il plico telematico non si hackera…

Rispondi

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

GDPR RICHIESTA DATI PERSONALI

Puoi richiedere eventuali dati personali che pensi di aver lasciato su questo blog, ai sensi del GDPR.

Seleziona la tua richiesta:


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti: cliccando su 'OK', proseguendo nella navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'utilizzo dei cookie.
Per maggiori informazioni o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa. Informativa Estesa: Privacy e Cookie

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi