Thank you, trolls!

Avete presente i troll?
Quelle persone, spesso nascoste dietro nickname di fantasia e coperti da anonimato, che passano il loro tempo lasciando commenti denigratori, pieni di odio, di offese ecc. sotto i blog e oramai anche sui social network?

Beati loro, avercelo tutto questo tempo!

Utenti del web più variegato che con i loro messaggi provocatori, irritanti, fuori tema o semplicemente senza senso, hanno un solo obiettivo: disturbare la comunicazione e fomentare gli animi di chi ha scritto e di chi legge.

Spesso gente che rosica, diciamolo anche.

Ecco, finalmente qualcuno che li ringrazia. Con un divertente video.

Grazie troll, grazie di esistere. Grazie a voi che odiate chiunque (famoso o meno) dice la sua sul web. Grazie a voi perché invece di ignorare ciò che non vi piace, ci perdete tempo sopra, portate traffico, tenete desta l’attenzione di altri su quel contenuto, post, personaggio che odiate. Grazie davvero. Anche ai troll di questo blog o dei miei profili Twitter, Facebook e Google+, quelli che pubblico, quelli che modero e non pubblico (bè a volte siete veramente volgari, che diamine!), quelli che finiscono su Ricevo&Inoltro. Grazie per l’attenzione!

Don't Feed The Trolls

Ah proposito, dimenticavo…cari troll anonimi i tempi si fan duri, per voi. C’è chi ottiene dalle autorità di stanarvi. Attenzione!

Qualcuno potrebbe presto pagare per i suoi commenti ingiuriosi.

Un video di Isabel Fay e Tom Hopgood di Clever Pie (via thenextweb)

Rispondi

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: