Le LIM non mordono: introduzione all’uso delle Lavagne Interattive Multimediali

Oggi ho provato a spiegare ai miei colleghi che le (di cui avevo già scritto) non solo non mordono ma che, ad un livello minimo, con poca “competenza tecnologica”, possono essere piano piano introdotte nella quotidiana.
Senza fare grandi cose o dover per forza stupire gli alunni con effetti speciali.

Semplicemente considerando lo strumento come opportunità per presentare al meglio il proprio didattico, ottimizzare il tempo della , attirare l’attenzione, coinvolgere un po’ di più.

Passo dopo passo diventare diventare più esperti e utilizzare man mano le diverse funzioni.
Il solo utilizzo come proiettore è un grande traguardo che si può raggiungere. Abbiamo le lavagne installate in classe, si tratta solo di collegare i cavi, accendere il portatile, far partire il programma. Non è un lavoro per tecnici.

Ovviamente il grosso del lavoro con le LIM è la preparazione del materiale didattico da utilizzare e non la capacità di usare il software. Il software si impara provando e riprovando ogni pulsantino per capire cosa fa.
Come ogni programma per il computer.
Considerando poi che questi software delle LIM sono stati pensati proprio per trasportare la modalità lavagna sullo schermo, per interagire col materiale, per manipolarlo, per scriverci sopra ecc.

Anche la penna per “manovrare” lo schermo al posto di mouse e tastiera si impara. E’ una manualità da acquisire, forse anche più facile per chi non utilizza il computer speditamente, perchè un gesso o un pennarello in mano lo abbiamo tenuto tutti,anche più della tastiera del computer.

E’ più facile a provarla che a spiegarla la LIM.

Condivido qui le slides. Possono essere utili anche ad altri che approcciano le Lavagne Interattive o che vorrebbero avvicinarsi (e magari cominciare ad utilizzarle).

Introduzione all'uso delle LIM in classe
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

catepol - Caterina Policaro

My Google Profile+

7 pensieri riguardo “Le LIM non mordono: introduzione all’uso delle Lavagne Interattive Multimediali

  • Pingback:Tweets that mention Le LIM non mordono: introduzione all’uso delle Lavagne Interattive Multimediali : Catepol 3.0 -- Topsy.com

  • 07/10/2010 in 21:38
    Permalink

    Grazie della condivisione! Spero possa aiutare alcuni docenti a togliersi di dosso qualche paura e qualche resistenza di troppo.
    Personalmente trovo che il limite più grande sia quello relativo alla difficoltà/impossibilità, almeno nelle scuole che conosco io, di lasciare le attrezzature in aula. Le rubano o le danneggiano . .. Montare il tutto ogni volta diventerebbe uno strazio . . .

    Risposta
  • 09/10/2010 in 22:13
    Permalink

    All’inizio la LIM mi metteva a disagio…ma adesso se non è accesa mi manca.Ieri a scuola in una prima media leggevo un dialogo ambientato ad Oxford e grazie alla Lim siamo andati in Internet alla ricerca dell’Università di Oxford. Siamo stati travolti da foto dei colleges, mappe della città e spunti culturali di ogni genere.Ho cominciato a tradurre ( scrivendo sulla classica lavagna nera)le informazioni più adeguate ad una prima media.I miei studenti erano emozionati per questo contatto diretto con la cultura anglosassone.E pensare che ….temevo la Lim….!!!

    Risposta
  • Pingback:I Link di Religione 2.0 – 10.10.2010 | Religione 2.0 – L'ora di religione nell'era digitale

  • 16/10/2010 in 12:20
    Permalink

    Ciao Caterina e grazie del tuo contributo.

    Conosci qualche software freeware per la gestione di lavagne multimediali (funzionante) per mac?

    grazie

    Risposta
    • 16/10/2010 in 12:21
      Permalink

      Ciao Marco qualcosa mi sembra ci sia. Faccio mente locale e ti aggiorno

      Risposta
  • 07/01/2011 in 02:24
    Permalink

    Gentile Collega Caterina Policaro

    desidero segnalarti un LIM-Libro scritto con i colleghi R. Gagliardi e A. Gaetano dal Titolo “La Scuola con la LIM” edito dalla Editrice la Scuola di Brescia. Il Libro-manuale è rivolto a tutti i colleghi docenti che desiderano iniziare ad utilizzare nelle proprie classi lo strumento LIM.
    Nel mondo della scuola, le tecnologie si sovrappongono alla didattica senza influenzare sensibilmente la metodologia. Più comunemente si confonde il progresso tecnologico con l’evoluzione delle Tecnologie didattiche, dimenticando che la condivisione digitale porta necessariamente all’integrazione delle ICT. Diventa naturale, infatti, quasi un processo inconsapevole, usufruire delle immagini, dei video, dei suoni, delle musiche e dei testi che sono prevalentemente in formato digitale e che, per lo più, ci provengono da Internet o che noi pubblichiamo sulla rete.
    Le immagini, i testi, i suoni sono diventati dei file, degli oggetti che possiamo manipolare, gestire anche attraverso interfacce tattili, touchscreen, sui telefoni cellulari, sui display delle macchine fotografiche, sui monitor. Questi prodotti, divenuti oggetti digitali, possono essere condivisi con gli altri, in processi di comunicazione e di socializzazioneplurimi e complessi, attraverso i cellulari e gli spazi del Social Network, come Facebook, Flickr, gli MSN.

    La LIM (Lavagna Interattiva Multimediale) integra e rappresenta tutte queste realtà. Attraverso lo stilo o il dito, muoviamo, gestiamo, in maniera spontanea e immediata, concetti, rappresentazioni che diventano visibili e manipolabili. La lavagna, ridiventata il luogo dell’azione centrale in cui si svolge la comunicazione didattica tra insegnante-allievi, permette agli insegnanti e agli studenti di rappresentare, condividere e confrontare le esperienze e le conoscenze. La tracciabilità della lezione, cioè la possibilità di rivedere i passi e le fasi dello sviluppo dell’attività didattica, gli interventi dell”insegnante e degli allievi, permette di valutare il percorso cognitivo che si è compiuto e riflettere (metacognizione) sulle strategie, gli interventi e gli strumenti utilizzati.

    Questo manuale è rivolto agli insegnanti che vogliano avvalersi della Lavagna Interattiva Multimediale (LIM) nella didattica quotidiana ed è diviso in tre parti:

    Parte A: Insegnare con la LIM – Parte B: Usare la LIM – Parte C: Materiali “on line”

    Si tratta di una guida di base che propone esempi di lezioni, realizzate con la LIM, per diverse materie. Le lezioni sono spiegate attraverso esempi passo passo, perciò fruibili anche da chi è alle prime armi, con le procedure necessarie per l’utilizzo degli strumenti e delle risorse delle lavagne. Seguendo le esercitazioni svolte e gli esempi proposti, i docenti saranno in grado di utilizzare la LIM nelle loro attività didattiche come potente strumento per l’insegnamento e per l’apprendimento. I riferimenti metodologici, sono mirati a una didattica costruttivista e laboratoriale e permettono di inquadrare correttamente le possibilità dello strumento LIM e di progettare lezioni corrispondenti alle esigenze della propria programmazione e alle attitudini cognitive dei propri allievi.

    Nella parte “on line” sono presenti diversi materiali scaricabili e utilizzabili, tra cui:

    la realizzazione delle esercitazioni con il software proprietario della relativa LIM;
    tutte le esercitazioni proposte in formato pdf;
    materiali e schede di supporto e verifica per le esercitazioni;
    indicazioni biblio/sitografiche generali e specifiche per ogni esercitazione
    un utile prospetto comparativo dei comandi di tutte le LIM prese in esame nel volume
    Gli autori del testo sono docenti di scuola statale, formatori per conto del MIUR, dell’IRRE Lombardia e dell’ex Indire; dal 1999 collaborano attivamente con l’USR-Lombardia (Area progettuale Isp. A.Tarantini) e con l’USP (ex CSA) di Milano, hanno svolto corsi per l’introduzione delle ICT e delle LIM nella scuola; sono tutor nel Piano Nazionale di formazione per le LIM; hanno partecipato e organizzato convegni; insegnano nei corsi di certificazione ECDL Core e Advanced; collaborano con l’OPPI di Milano (Organizzazione per la Preparazione Professionale degli Insegnanti) sulle metodologie didattiche in ambito costruttivista e hanno pubblicato numerosi articoli su riviste del settore.

    Per altre informazioni visitare la pagina web :

    http://www.lascuola.it/webapp/servlet/NavigationServlet?pAction=showDetailLibro&pLibro=1289404076640

    Ti ringrazio per l’attenzione e se vorrai segnalarlo anche nel tuo apprezzato blog

    Un cordiale saluto
    prof. Mario Gabbari

    Risposta

Rispondi

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

GDPR RICHIESTA DATI PERSONALI

Puoi richiedere eventuali dati personali che pensi di aver lasciato su questo blog, ai sensi del GDPR.

Seleziona la tua richiesta:


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti: cliccando su 'OK', proseguendo nella navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'utilizzo dei cookie.
Per maggiori informazioni o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa. Informativa Estesa: Privacy e Cookie

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi