Vibo Valentia, sanità: Stalteri difeso dall’avvocato Policaro va reintegrato a Direttore Generale dell’Azienda Sanitaria

immagine-22

Dura lex, sed lex: Domenico Stalteri va reintegrato nel ruolo e nelle funzioni di dell’Azienda Sanitaria Vibonese a seguito di una decisione del Tribunale Collegiale di , non appellabile. Su Calabria Ora del 4 Luglio 2009 è lo stesso avvocato difensore, legale unico di Stalteri, Giuseppe Policaro, a dare delucidazioni in merito alla spinosa questione.

090704 Calabria Ora Articolo Stalteri Pag 39

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

(Scarica qui il PDF dell’articolo 090704-calabria-ora-articolo-stalteri-pag-39)

Il giovane 31enne avvocato Giuseppe Policaro, unico legale del DG reintegrato, ha tra le mani questa causa scottante e complessa alla quale sono legate le sorti del governo sanitario di un territorio già passato alle luci della cronaca in questo ambito.

Alla giovanissima toga Vibonese è stato affidata la difesa del supermanager, inviato a suo tempo dalla giunta Loiero a risanare il sistema sanitario vibonese finito poi nella bufera degli scandali giudiziari e mediatici che si scatenarono a seguito delle morti di ed .

Domenico Stalteri deve essere “reintegrato nel posto e nelle funzioni di Direttore Generale dell’ come ha deciso il Tribunale di Vibo Valentia accogliendo il ricorso presentato il 19 marzo scorso contro il verdetto del giudice del lavoro che aveva rigettato la prima richiesta di annullamento della rimozione di Stalteri deliberata dalla , il 21 novembre del 2008.

Il licenziamento del Direttore Generale Stalteri era stato infatti adottato dall’esecutivo Loiero a seguito di un “singolare Black Out” verificatosi nel reparto di Rianimazione dell’Ospedale Jazzolino tra il 13 e il 14 settembre 2008.

Per il giovane legale vibonese, Avvocato Giuseppe Policaro, una sfida da Davide Contro Golia, insomma, al cospetto dell’Ente Regionale, patrocinato dall’Avvocato Gualtieri.

Nell’articolo di Calabria Ora del 4 Luglio 2009, è lo stesso Avvocato Giuseppe a commentare il provvedimento, richiamando il contenuto del dispositivi:

“Il provvedimento giudiziale adotato è chiaro, esplicito, inequivocabile. In accoglimento del reclamo ed in riforma dell’ordinanza emessa dal Tribunale di Vibo Valentia depositata in data 16 marzo 2009, ordina alla l’immediata reintegrazione del Dott. Stalteri nel posto e nelle funzioni di Direttore Generale dell’Azienda Sanitaria Provinciale di Vibo Valentia. In merito appare opportuno evidenziare che la decisione è stata adottata dalla magistratura in via d’urgenza al fine di scongiurare il procrastinarsi di una situazione emergenziale e dannosa non solo per il ricorrente, ma, per come segnalato nelle pronunce della Corte Costituzionale richiamate nel corpo della decisione dello stesso Tribunal, anche per “la collettività che subisce un aggiuntivo costo finanziario: ha l’obbligo di retribuire i nuovi dirigenti sanitari nominati in sostituzione di quelli decaduti…”

Insomma, in questo momento, come si legge nell’articolo del Quotidiano di Calabria del 4 luglio 2009: la Regione Calabria deve ora pagare due Direttori Generali con il reintegro di Stalteri? In effetti la Regione Calabria deve ora risolvere la posizione di .

Nell’articolo del Quotidiano di Calabria  del 4 luglio 2009

090704 Il Quotidiano Articolo Stalteri Pag 21

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

(scarica qui il PDF dell’articolo 090704-il-quotidiano-articolo-stalteri-pag-21)

si legge sempre il commento dell’Avvocato Policaro in merito:

“Non è un problema nostro! La sentenza del Tribunale non lascia adito a dubbi. Per i giudici oggi il Direttore Generale è solo uno e si chiama Domenico Stalteri. Ora è la Regione che deve risolvere questa anomalia.”

L’ordinanza, rileva l’Avv. Policaro, è inoppugnabile, ossia non ci si può opporre in altra sede (come in Cassazione) come avviene per le sentenze. E allora,

“se la Regione alla quale io ho già notificato l’atto, dice Giuseppe Policaro, non dovesse ottemperarvi, ci vedremmo costretti a chiedere l’esecuzione forzata. Verrebbero nominati dei Commissari ad Acta che, sostituendosi alla Regione, disporranno il concreto reintegro di Stalteri al vertice dell’ASP.”

L’Avvocato Policaro, sempre sulla situazione anomala di pagare contemporaneamente due Dirigenti, sorridendo precisa anche che:

“Una recente sentenza della Corte Costituzionale mira espressamente ad impedire che vi sia una situazione del genere . La Regione, pertanto, avrebbe potuto continuare con il regime commissariale dell’ASP fino all’esito del nostro ricorso. Invece a preferito procedere alla nomina di Curia a DG e queste sono le conseguenze”.

Come si evince dall’articolo di Calabria Ora del 3 luglio 2009,

090703 Calabria Ora Articolo Stalteri Pag 8

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

(scarica qui il PDF dell’articolo 090703-calabria-ora-articolo-stalteri-pag-8 )

Rubens Curia dopo sei mesi di gestione straordinaria conseguente alla rimozione del suo predecessore Stalteri, ha ottenuto un mandato quinquennale che scade nel 2014. La Regione Calabria ha quindi una bella gatta da pelare.

La rilevanza è comunque nazionale.

Aggiornamenti: Vibo Valentia: Stalteri su Calabria Ora del 7 luglio 2009

Aggiornamenti: ASP Vibo Valentia: l’Avvocato Policaro chiede il reintegro coattivo del Direttore Generale Stalteri (Calabria Ora del 9 luglio 2009)

NOTA BENE: questo post è stato scritto per 2 motivi.

Il primo è che sono orgogliosa di mio fratello, il giovane avvocato 31enne, Giuseppe Policaro, ebbene sì, è mio fratello. Orgogliosa anche di presentarvelo in questa occasione per lui di grande soddisfazione personale e professionale.

Non succede spesso che venga imposto il reintegro di un Direttore generale in ambito della Sanità. A ciò che mi risulta questo è il quarto caso in Italia.

L’altro grande motivo è che cercando in rete informazioni riguardanti questa notizia fino ad ora non si trova nulla. All’epoca del licenziamento di Stalteri fu dato, invece, ampio spazio e risalto su tutti gli organi di informazione locali e nazionali (finanche il TG1!!).

Le notizie attuali sono solo cartacee in articoli apparsi soltanto sulla stampa regionale (La gazzetta del Sud, Il quotidiano di Calabria, Calabria Ora). Come sapete spesso le edizioni PDF di questi quotidiani rimangono in rete per sole 24 ore. Raccolgo qui le scansioni degli articoli relativi alla questione, man mano che li ho.

L’Avvocato Policaro è stato intervistato anche da Rete Kalabria, emittente locale che trasmette dalla Provincia di Vibo. Su Rai 3 TGR Regionale la notizia che il Tribunale ha deciso il reintegro del Direttore Regionale Stalteri è stata data solo come breve comunicato, senza servizio.

Bene, da questo momento in poi, in Internet qualcosa si troverà, almeno relativamente al fatto in sè, alla notizia e a come la notizia è stata raccontata da stampa e TV.  Nel caso in cui gli amici giornalisti che mi leggono fossero interessati ad approfondire, possono contattarmi.

catepol - Caterina Policaro

My Google Profile+

3 pensieri riguardo “Vibo Valentia, sanità: Stalteri difeso dall’avvocato Policaro va reintegrato a Direttore Generale dell’Azienda Sanitaria

Rispondi

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

GDPR RICHIESTA DATI PERSONALI

Puoi richiedere eventuali dati personali che pensi di aver lasciato su questo blog, ai sensi del GDPR.

Seleziona la tua richiesta:


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti: cliccando su 'OK', proseguendo nella navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'utilizzo dei cookie.
Per maggiori informazioni o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa. Informativa Estesa: Privacy e Cookie

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi