Friendfeed: consigli utili per utilizzarlo al meglio

I blogger, prima pazzi per Twitter, ci hanno messo veramente poco a diventare ora anche FriendFeed addicts.

Ovviamente mi trovate qui: http://friendfeed.com/catepol con la solita combriccola scalmanata di chattoni della blogosfera da contorno in mirabolanti discussioni…

Ora la gestione di due servizi potrebbe essere problematica, perchè non si sa più chi seguire e sopratuttto dove. Friendfeed sta diventando il luogo delle conversazioni e del cazzeggio, oltre che della condivisione del lifestream.

Suzukimaruti ha invitato tutti, qualche tempo fa, a provare FriendFeed spiegando che è un ottimo strumento per fare tante cose quali

1. aggregare i nostri contenuti di tutti i tipi in un unico luogo, in un unico flusso

2. conversare commentando contenuti propri o altrui, mantenendo le conversazioni correlate al thread

3. migliorare e/o filtrare le conversazioni utilizzando oltre che i commenti, il tastino like (oppure l’hide/nascondi per nascondere quelle che non ci interessano)

4. allargare la cerchia di amici che gravitano intorno ai nostri contenuti diffusi in rete (anche perchè il meccanismo degli “amici degli amici” ti permette di leggere e commentare anche chi non stai seguendo e quindi scoprire altre persone interessanti.

Akille ci spiega che molto del cazzeggio che prima avveniva nei commenti del blog ora avviene tutto su FriendFeed . Cosa che ha detto da subito anche Gigi Cogo.

In sostanza FriendFeed non fa altro che AGGREGARE quello che gli diciamo di aggregare: il blog, twitter, flickr, l’account facebook, youtube, lastfm, tumblr, lo status gtalk, qualunque feed e chi più ne ha più ne metta ecc. ecc. in una paginetta che si aggiorna con i nostri aggiornamenti ovunque li aggiorniamo (scusate il gioco di parole). Su FriendFeed possiamo anche, direttamente, postare foto, link, minipost.

Per ogni amico che decidiamo di seguire avremo la rispettiva paginetta dell’amico che si auto-aggiorna, a sua volta, con tutti i post, i commenti, le foto e i video preferiti, ecc. ecc. sia di questi amici che degli amici degli amici. Insomma, per capirci un gran feedreader molto più potente che ingloba tutto. Il tutto, entry per entry, commentabile da chiunque.

Vi spiegavo qualche post fa come utilizzare le nuove funzionalità di “repost su Twitter” che Friendfeed ha messo a disposizione, come regolare i propri flussi comunicativi da una parte all’altra (considerando anche Facebook) senza rischiare di andare in loop e di ammorbare ovunque i nostri contatti, e vi spiegavo inoltre come sincronizzare i contatti tra Twitter e Friendfeed.

Ora vi scrivo qualche altro consiglio utile (via) per utilizzare al meglio Friendfeed, sempre considerato integrato all’imprescindibile Twitter (che rimane lo strumento di microblog per eccellenza IMHO).

FriendFeed ha appena lanciato la nuova funzione che ti permette di  “find your Twitter friends” [FriendFeed link]: scoprire tra i contatti Twitter chi ha anche l’account Friendfeed in modo da fare un rapidissimo e cumulativo subscribe ai loro feeds. La trovate sotto Friends.

E’ possibile fare il reply anche su Twitter dei commenti postati ad una entry Twitter di Friendfeed, semplicemente selezionando l’opzione, come mostrato nell’immagine:

Conviene non utilizzarla sempre. Se la conversazione è cominciata su Twitter, però conviene che, commentando da Friendfeed, dove resta in forma di thread, arrivi anche il reply su Twitter, se il commento è inferiore ai 140 caratteri e soprattutto se può servire anche per chi ci segue solo su Twitter (ancora tanti) di che si parla.

Conviene anche, ripeto, valutare bene cosa deve essere postato ANCHE su Twitter, da Friendfeed e cosa no. Anche perchè Twitter non è Friendfeed e su Twitter la mitica funzione di hide non c’è. E siccome su Twitter ci deve essere SEMPRE la persona che conversa e non deve essere un account spara feed, io consiglio di limitare allo stretto indispensabile il re-post su twitter. Io reposto solo gli shared da google reader e delicious alla fine. Perchè ritengo che i post che mi segno possano interessare anche i miei lettori.

Pronta a cambiare il tiro anche di questo se a qualcuno dà fastidio.

Consiglio Friend Deck che un po’ fa quello che  Tweetdeck fa per Twitter: in pratica una web-based application che mostra visualizazioni multiple per Friendfeed, contemporaneamente.

Puoi usare http://www.ffholic.com/ per un’esperienza diversa di Friendfeed e da telefonino consiglio fftogo.

Ancora, se usi Greasmonkey ti fornisco un paio di script utili:

FriendFeed Translator

FriendFeed Language Filter

FriendFeed highlight your own comments – Userscripts.org

Filter FriendFeed by Service

Add Favicon to FriendFeed Room links – Userscripts.org

“Bottom comment link” script for Greasemonkey adds “Comment” link AFTER comments if the thread is long

Endless Scrolling of FF pages…great greasemonkey script automatically loading the next pages once you’ve scrolled down

Friendfeed Refresh Homepage Button – Userscripts.org

Friendfeed Keyboard Shortcuts – Userscripts.org

Friendfeed Buddy List

Better FriendFeed “recommended” – Userscripts.org

Better FriendFeed “subscribed to me” – Userscripts.org

catepol - Caterina Policaro

My Google Profile+

12 pensieri riguardo “Friendfeed: consigli utili per utilizzarlo al meglio

Rispondi

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

GDPR RICHIESTA DATI PERSONALI

Puoi richiedere eventuali dati personali che pensi di aver lasciato su questo blog, ai sensi del GDPR.

Seleziona la tua richiesta:


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti: cliccando su 'OK', proseguendo nella navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'utilizzo dei cookie.
Per maggiori informazioni o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa. Informativa Estesa: Privacy e Cookie

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi