Webso: ATTENZIONE! controllate se vi hanno preso qualche post

Da un back link ieri scopro l’esistenza di ( (DOT) it) – a cui non regalo neanche il link.

Cioè scopro che 2 miei , gli ultimi due , quello della Gelmini e quello dell’alberello erano stati ripresi (chiaramente via feed e riportati sul loro ). Perchè di un blog si tratta, con adsense e tutto. , raccontatelo a qualcun altro.

Sono andata a protestare nei commenti per il modo barbaro in cui i post erano stati ripresi. No, non ero una fonte, no, non era una citazione con rimando a qualche cosa di interessante che avevo scritto qui.

Semplicemente preso e postato (e quindi appare, grazie al plugin RSS Footer credo, anche che il post è scritto da Caterina Policaro – Catepol 3.0 e bla bla bla), semplicemente messo là a raccogliere chiavi di ricerca, insomma. CHIARAMENTE.

Siccome i miei post son quasi sempre personalizzati, la cosa mi ha dato noia. Una cosa è citarmi e/o segnalarmi, altro è prendere e mettere altrove così come viene.

Rispondono al mio commento così:

Ciao Catepol, Webso è un aggregatore di feed (come wikio e liquida) e raccoglie i post di informatica e tecnologia dai blog che ritiene interessanti creando una sinossi del post unitamente al link al post originale completo, com’è naturale che sia. Non vogliamo rubare contenuti ma al contrario speriamo di offrire un servizio di rassegna stampa efficace e soprattutto comodo per chi segue, via feed, il nostro blog, dando la possibilità ai lettori di approfondire i post che ritengono più interessanti andandosi poi a leggere il post originale con la notizia completa. Qualora non dovesse aggradarti la presenza dei tuoi articoli all’interno di questo contenitore puoi farlo tranquillamente presente e stralceremo tutti i tuoi post con un’azione di filtering per il futuro.

Rispondono con un commento, e con una mail (che ho letto tardi, dopo aver scritto il post).

Al chè spiego loro, sempre commentando, che un aggregatore è diverso da un blog con adsense che prende i contenuti da altri blog, che su wikio o liquida ecc. si iscrive di solito il stesso o chiede di essere aggregato, o che comunque ricevi una comunicazione di essere stato aggregato. Ancora, chiedo loro se hanno visto la Licenza CC che campeggia in alto sul mio blog appena lo apri e che proprio in virtù di questa cosa, mi dovevano almeno avvisare (non dico chiedere l’autorizzazione…ma almeno avvisare no?). Bè, dal momento che mi dicono essere un aggregatore di tecnologia e informatica, chiedo loro che cosa c’azzeccano il post con la Gelmini/Guzzanti, ma soprattutto il mio alberello natalizio con gli auguri e soprattutto i miei MP3 (questi si che sono contenuti MIEI!!)

Tutto questo accadeva stanotte alle 2.00.

Bene, stamattina i miei post son spariti PUFFFF.

In nessun caso Webso pretende di rubare contenuti altrui, ma spera di offrire un servizio d’informazione organizzata e sistematica per velocizzare la diffusione e la propagazione dei contenuti stessi.

Così dicono nello stringatissimo info. Bè se non rubate, basta chiedere ed essere trasparenti no?

Alla l’ardua sentenza. Io intanto segnalo il comportamento “Ambiguo”.

Ah per la cronaca su Blogitalia un tale Boedus ha registrato oltre a Webso, tutta una serie di blog che ti fanno chiaramente capire che sono aggregatori il cui intento è puramente filantropico e di divulgazione della conoscenza: si va da tassomutui a cercando lavoro, a case in vendita passando per bellezza donna, programmi tv, pubblicità e web marketing, film al cinema, ricette veloci ecc. ecc. (no anche qui NON REGALO LINK).  Perchè ho l’impressione che sia uno che capisce bene i meccanismi e dei motori di ricerca? Perchè?

UPDATE a riguardo, Marco di bedo nei commenti a questo post è venuto a conversare e chiarire la posizione e la funzione di webso. E’ questo va precisato, doverosamente.

Che ne pensa la blogosfera?

UPDATE 2 visti i commenti e la conversazione in merito che si è sviluppata in modo non polemico, anzi oserei dire criticamente costruttivo per noi blogger e per webso, tolgo dal titolo del post la parola rubare e la sostituisco con prendere…vediamo gli sviluppi.

catepol - Caterina Policaro

My Google Profile+

50 pensieri riguardo “Webso: ATTENZIONE! controllate se vi hanno preso qualche post

  • 27/12/2008 in 11:10
    Permalink

    Qui un avolta era tutta campagna!
    Pensa un po’ a quelli che credevano di essere gli unici al mondo deputati di fare glia ggregatori con delle regole casalinghe. Mi vien da ridere 🙂
    La rete è come il mondo. Un gran bordello dove i furbi e gli opportunisti ci sguazzano……..

    Risposta
  • 27/12/2008 in 10:39
    Permalink

    Non ti preoccupare, non è il primo caso.

    Prova a guardare linkback.it… La sua missione è regalare linkback gratuiti…

    (alla faccia del caciocavallo)

    Risposta
  • 27/12/2008 in 10:45
    Permalink

    napolux grazie della segnalazione…ma lOL questi di linkback mi linkano per interposta persona. Cioè linkano webeconoscenza e i suoi post. Peccato che ci scrivo sopra anche io e i miei post linkano anche me …vabbè ma LOL davvero.

    Risposta
  • 27/12/2008 in 10:48
    Permalink

    la cosa bella è che se cerchi webso google ti manda a loro ma una volta…ecco ora google rimanderà anche a questo post 😉

    Risposta
  • 27/12/2008 in 11:24
    Permalink

    ciao marco ho appena trovato la mail e ti ho appena risposto…ripeto la cosa non è affatto trasparente. COmunque grazie di aver tolto i miei post.
    @webeconoscenza bè però la cosa positiva è che se ci cercavano su quell’aggregatore a manovella che tu sai…non ci trovavano … no?

    Risposta
  • 27/12/2008 in 11:26
    Permalink

    ps marco…riguardo la stringata sinossi…hai presente la forma che prendeva riguardo i miei post la stringata sinossi che tu dici?
    Infatti commentai per il modo barbaro in cui veniva ripreso il post se ricordi…

    stringata sinossi è una cosa del tipo “catepol ha pubblicato questo (link) riguardo all’argomento Y. Vai a leggere da catepol”
    Nel mio caso non avevano proprio questa forma i post…nè gli altri che pubblicate…

    Che usate per il newsmastering????

    Risposta
  • 27/12/2008 in 11:39
    Permalink

    Ciao Caterina,
    nessun problema, era un atto dovuto. Ti chiederei per correttezza di correggere il tuo post per quanto riguarda la parte: “senza una riga nè di scuse nè di spiegazione” perchè in realtà la spiegazione te l’avevamo fornita tramite e-mail 🙂
    Ripeto, l’intento del team di bedo è quello di creare un network di aggregatori di feed che fornisca notizie in tempo reale da moltissime fonti incrociate. Ogni blog è naturalmente suddiviso per area semantica ed è dotato di uno script di nostra ideazione che preleva feed dai motori di ricerca per blog più conosciuti (come google blogsearch ad esempio), crea una sinossi del post senza stravolgerne i contenuti e senza divulgarne un doppione, quindi inserisce un link al post originale dell’autore per permettere a chi è interessato e segue l’aggregatore via feed di risalire al post originale e leggere la notizia per intero, dato che su webso sta leggendo soltanto l’incipit dell’articolo in questione.
    Il fatto che alcuni dei nostri blog abbiano un così alto numero di lettori via feed dimostra che il servizio non è affatto inutile, ma risulta comodo e veloce. Permane il fatto che per tutti coloro che non vogliono i loro post nei nostri aggregatori bastano 2 righe di commento per ottenerne l’immediata rimozione. Per onore di cronaca ti segnalo il fatto che la stragrande maggioranza dei feedback che riceviamo dai bloggers interessati è un ringraziamento per la menzione e il link ricevuto.

    In bocca al lupo per i tuoi progetti e scusa ancora per il disturbo che ti abbiamo arrecato.

    Marco

    Risposta
  • 27/12/2008 in 11:53
    Permalink

    ciao Catepol,
    quella che intendi tu è una notizia, una news di agenzia che riferisce di una fonte. Invece nostra intenzione è presentare al lettore una piccola parte di quella fonte, una sinossi appunto, molto stringata per non ledere la proprietà intellettuale altrui. Per questo ci sono alcune battute dell’incipit e il link al post originale con la dicitura: “per approfondire continua con il post originale”.
    Mi sembra che l’operazione sia trasparente. Ripeto non è nostra intenzione rubare contenuti (Dio ce ne scampi, siamo bloggers anche noi…) ma fornire un servizio di rassegna stampa tematizzato per aree semantiche, a differenza di qikio e liquida che sono dei mega contenitori molto dispersivi…
    Per il newsmastering usiamo uno scrpt di nostra concezione che preleva il feed di vari motori di ricerca per blog (come google blogsearch) e compie quelle operazioni sopra descritte.

    Risposta
  • 27/12/2008 in 12:05
    Permalink

    marco mi fa piacere che sei venuto a commentare e chiarire. Dimmi perchè abbiamo bisogno allora, da blogger a blogger, di aggregare ed essere aggregati in un servizio di rassegna stampa del genere?
    Ne avete bisogno voi per essere cercati da google (e quindi guadagnare di adsense) cpn determinate keysearch.
    Com’è che nessuno vi conosce?
    Eppure in blogosfera queste segnalazioni di aggregatori viaggiano alla velocità della luce…
    Per quanto riguarda questo blog, lo avete aggiunto giusto l’altro giorno allo script e ha pubblicato (senza alcuna verifica della pertinenza dei contenuti) i due post publbicati da me da quel momento in poi.
    Ripeto, sul vostro blog non c’è modo di contattarvi, neanche una mail. Metti che un blogger di quelli che aggregate volesse scrivere anche solo per segnalare un link errato, un errore, qualcosa? Come fa?
    Ripeto mi fa piacere che tu sia venuto a conversare qui con me senza sparire nel nulla.
    Però ti ripeto anche che sappiamo come funzionano i meccanismi (io e molti miei lettori).
    E se permetti…pretendo che GOOGLE per le mie canzoncine di natale, banalmente, porti i lettori qui su questo blog (sai anche io ho gli adsense, pensa un po’)…piuttosto che arrivare da te. Ti trovi?

    E parlo delle canzoncine di natale per non parlare di contenuti più tecnici…

    Perchè un lettore dovrebbe fare due click e due passaggi per arrivare a me o agli altri blog che aggregate?

    Risposta
  • 27/12/2008 in 12:09
    Permalink

    una cosa è linkare o segnalare…un’altra cosa è aggregare contenuti perchè siano poi ricercabili e organizzabili…altro è fare come fate voi. Ovviamente IMHO. Io non posto questi contenuti neanche sul mio account facebook per non farli diventare contenuti di facebook, pensa tu!

    Un link al blog fa sempre piacere. Questo si.
    Ma da blogger a blogger…

    Risposta
  • 27/12/2008 in 12:19
    Permalink

    correggo subito. E’ dovuto anche da parte mia. La mail è vero, c’è. Sono io ad averla vista stamattina

    Risposta
  • 27/12/2008 in 12:27
    Permalink

    dunque, alla tua prima domanda rispondo che non ci conosce nessuno perchè siamo appena partiti 🙂
    webso ha una settimana di vita, gli altri blog del network qualcosina di più ma ancora è tutto in stato embrionale, manca un piccolo dettaglio come il nome del network, tanto per dirne una 🙂
    perchè un ipotetico visitatore dovrebbe aver bisogno di trovare prima noi che il post originale? bella domanda. ti rispondo che quasi mai succede perchè il post completo avrà sempre più rilevanza, come è giusto che sia, per google, considerato anche il motore di mountain view possiede un algoritmo di indicizzazione molto raffinato e sofisticato. E infatti i nostri aggregatori non sono nati per i motori di ricerca ma per i feedreaders (come bloglines ad esempio di cui personalmente faccio smodato uso), offrono un servizio di rassegna stampa per chi segue il feed dei vari aggregatori e con un paio di click raggiunge tutte le fonti senza dover navigare un milione di siti.
    C’era bisogno di un servizio come questo? beh, questo lo dirà la blogosfera, o ancora meglio i visitatori dei blog, coloro che necessitano di informazioni. Certo il dato del numero di persone che segue via feed un blog come webso nato da una settimana, o un blog come filmalcinema.com nato da un anno è molto significativo e forse ci dice che non abbiamo lavorato per nulla.
    Per quanto riguarda infine adsense è chiaro che rappresenta un piccolo ritorno dalle spese sostenute, ma sappiamo che non è certo una vita da nababbi che si prospetta se dobbiamo guardare alle entrate generate 🙂

    Risposta
  • 27/12/2008 in 12:38
    Permalink

    @marco non metto in dubbio…solo che lo vieni a precisare a blog avviato. Bastava anche una mail ai blog che hai deciso di aggregare per dire “guarda, nuovo progetto di aggregatore, abbiamo scelto anche il tuo blog…ecc ecc. ecc.).
    Come fanno tutti eh…Non mi invento nulla

    Invece la mia scoperta viene fuori proprio da google e da un backlink e da lloogg ovvio.

    Tu dici che un lettore inserisce webso nel feedreader piuttosto che il singolo blog che gli interessa seguire?

    Per come uso io il feed reader, preferisco governarlo da sola e decidere le fonti, selezionarle, organizzarle ecc. piuttosto che avere un unico flusso continuo e non omogeneo di cose prese qui e là deciso da webso piuttosto che da wikio piuttosto che da liquida o da memesphere o da BB…

    E, scusa il paragone, volendo dai loro feed (che posso ottenere anche per termini specifici o argomenti di interesse e che posso organizzare come più mi aggrada), avrei realmente quello che tu dici e cioè la selezione/rassegna stampa basata su un numero veramente IMPORTANTE di fonti di riferimento.

    Coloro che necessitano di informazioni, IMHO hanno bisogno di informazioni precise, non di un fiume che scorre…

    Risposta
  • 27/12/2008 in 13:18
    Permalink

    Per quanto riguarda la tua domanda se un lettore inserisca il feed di webso nel feedreader ti ripondo affermativamente, dicendoti che forse alcuni preferiscono scorrere un’imponente mole di notizie estrapolando quella di loro interesse e risalendo con un click alla fonte, un po’ come avviene per il feed di wikio, tanto per citarti una fonte autorevole, oppure punto informatico per citarne un’altra. E ti dico questo confortato dal dato che in poco tempo circa 500 persone hanno cominciato a seguire il feed di webso, segno che il servizio risulta utile.
    Quanto alle osservazioni che fai circa il servizio concordo con te che non abbiamo inventato nè scoperto nulla, se non semplicemente un metodo per organizzare semanticamente i contenuti in forma monotematica (web, cinema, tv etc) e uno script per veicolare questi contenuti tramite il supporto di una piattaforma duttile e versatile dcome quella di wordpress…
    Una precisazione finale: nel tuo post citi anche “ricette veloci” che di fatto è il blog di ricette di mia madre (ricetteveloci.biz) che nulla ha a che fare con questo progetto se non il fatto che nell’account su blogitalia condivide lo stesso autore per affinità ehm familiare. Ci tengo a precisare che tutti i contenuti di quel blog sono originali e scritti da lei.

    Risposta
  • 28/12/2008 in 00:18
    Permalink

    E’ un comportamento deplorevole quello avuto da webso. Inoltre, liquida.it ha censurato il mio blog (romanoborrelli) e non mi hanno neanche risposto del motivo. Anche prcviterbo ha avuto la stessa sorte.

    Risposta
  • 28/12/2008 in 04:47
    Permalink

    grazie cate, ho controllato ed a quanto pare stanno rubando anche i miei post 🙁 gli bloccherei l’IP quasi quasi, devo indagare da dove arrivano. I miei articoli in effetti sono rilasciati con licenza CC in cui chi li usa può anche farci dei soldi se vuole, ma almeno va mantenuto il lavoro inalterato, non come fanno questi qui 🙁

    Risposta
  • 28/12/2008 in 10:34
    Permalink

    Ciao Camu,
    ti ho inviato una email e ho rimosso il tuo articolo filtrando il tuo sito per il futuro. Non hai bisogno di bloccare l’ip (anche perchè non servirebbe, visto che il nostro script preleva il feed di motori di ricerca).
    Ribadisco che tutto avviene nella massima trasparenza e il sito non intende rubare contenuti ma solo offrire un servizio di rassegna stampa, un link al post originale è sempre presente e l’articolo è una stringata sintesi con una o due righe. A chi non andasse ugualmente bene questo servizio può, come te, farlo presente e i suoi post vengono eliminati e il suo sito blacklistato per il futuro.
    Scusa anche tu per il disturbo. Ciao!

    Risposta
  • 28/12/2008 in 11:55
    Permalink

    c’è una cosa sola che non comprendo del pur aprezzabile intervento di marco pronto a cancellare ogni blog che abbia provato fastidio della situazione di essere inserito su webso…
    marco, ma ti rendi conto che il tuo servizio si fonda su un meccanismo che dà fastidio a NOI BLOGGER???
    Non bastano le scuse, nel senso…se non me ne fossi accorta (io come altri)…webso continuava con i miei feed e con quelli degli altri, indistintamente.
    Non sei nel giusto a prendere e STRAVOLGERE i nostri feed. Perchè son sempre NOSTRI.
    Non è a chi non va bene il servizio può chiedere di essere rimosso. E’ al contrario.
    Sei tu che DEVI CHIEDERE ANTICIPATAMENTE o almeno AVVISARE un blogger che STAI PRELEVANDO il FEED per il tuo servizio.
    Sei tu che DEVI METTERE ALMENO una MAIL DI CONTATTO a cui possiamo rivolgerci.
    SEI TU che prendi contenuti IN CC.
    Anche se il link al post originale è sempre presente (ALMENO QUELLLO)
    I contenuti vanno mantenuti INALTERATI o vanno presentati tipo segnalazione (e puoi già mettere il riferimento anche nel titolo del post…tipo è un’idea).
    Che dici…google si accorge poi che i contenuti inalterati sono COPIATI?
    Ma dai?

    @romano non so perchè liquida ti abbia escluso. Non ho letto le policy di liquida.
    Almeno loro le hanno.

    Io e @gigi continuiamo a chiederci perchè dal 18 luglio,noi e i nostri amici siamo stati esclusi da BB. E in questi mesi non un byte dai gestori dell’algoritmo a manovella…pensa tu.

    Risposta
  • 28/12/2008 in 12:17
    Permalink

    Caterina,
    ho aggiunto la pagina di contatti nel blog per tutti coloro che volessero contattarci per rimuovere i post.
    I contenuti sono inalterati e riguardano il 5% dell’articolo, cioè la prima riga… Sto modificando lo script anche per inserire un disclaimer di quoting, in modo sia chiaro che il testo appartiene all’autore originale.
    Una cosa più difficile è quella di avvisare anticipatamente via email l’autore del post perchè lo script preleva il feed di motori di ricerca ma sto tentando di inserire una funzione in perl che avvisi la prima volta l’autore di un post che il suo post è stato incluso e le istruzioni per l’eventuale rimozione.

    Risposta
  • 28/12/2008 in 12:24
    Permalink

    marco ci son robe tipo Mysyndicaat http://mysyndicaat.com/home che fanno bene il loro lavoro in questo campo, che si chiama newsmastering. Nel senso che ti permettono di fare quello che fa il tuo script magari meglio… Mi fa piacere che stai modificando man mano webso accogliendo i nostri suggerimenti per migliorare il servizio. Senti lo script dovrebbe prelevare dai motori di ricerca, questo l’ho capito. Dovrebbe prelevare contenuti che corrispondono a keysearch ben precise. Come dici tu. Scusami se insisto…ma ha prelevato pedissequamente i miei auguri di natale con annessi MP3…e sicuro non erano correlati a tecnologia e interntet o informatica…
    Va molto ma molto affinato, insomma

    Risposta
  • 28/12/2008 in 14:26
    Permalink

    Fantastico, non conoscevo Mysyndicaat e ne sto esplorando le potenzialità. E’ esattamente quello che io e il mio team avevamo intenzione di fare in formato blog con indirizzo monografico (uno specifico argomento per ogni sito/blog)… E’ proprio vero che su internet qualcuno arriva sempre prima di te…
    Volevo anche informarti che sulle singole keyword (stringhe di ricerca) abbiamo già lavorato. In effetti lo script è suddiviso e lavora su tanti feed per quante sono le queries lanciate sui motori, quindi preleva il feed controllando ogni ora se ci sono aggiornamenti alla serp, quindi divide i risultati per categorie semantiche e confeziona la sinossi con il link al post originale.
    Lo script è scritto in php/mysql e ha delle parti in perl/cgi. Sto analizzando se appoggiarmi a php-mailer per inviare i messaggi di cui parlavi ma finora senza troppo successo…
    Certo si può e si deve affinare ulteriormente e spero di riuscirci grazie anche ai tuoi suggerimenti!

    Risposta
  • 28/12/2008 in 15:55
    Permalink

    Tutto si trasforma, nulla è permanente e noi siamo liquidi.
    Fuffa, fuffa, fuffa!

    Risposta
  • 29/12/2008 in 03:48
    Permalink

    Marco, grazie per la correttezza della tua mail che confermo di aver ricevuto 🙂 Comunque sarebbe tutto più semplice se tu potessi controllare la licenza con cui sono rilasciati i contenuti dei blog da cui prendi spunto. Il mio blog non vieta, ad esempio, l’uso per scopi commerciali dei contenuti pubblicati, ma prescrive che gli stessi rimangano inalterati. Un riassunto di una riga non basta. Va citata la fonte (che punti direttamente al mio blog, non al redirect tramite wikio o altri) e tutto l’articolo, non solo un estratto.

    Risposta
  • 29/12/2008 in 11:16
    Permalink

    Ciao Camu,
    in effetti se dai un’occhiata a webso c’è sempre il link diretto al post originale. Nel tuo caso succedeva che lo script prelevava il feed di wikio contenente i tuoi post, feed che era presente nei motori di ricerca per blog come google blogsearch. Ricordo che wikio, al contrario di webso, non presenta mai un link diretto al post ma solo un redirect dal suo dominio.
    Ho risolto questa cosa blacklistando wikio, così in futuro lo script preleverà post che può linkare direttamente, com’è giusto che sia.

    Risposta
  • 02/01/2009 in 11:57
    Permalink

    Ciao a tutti,
    mi intrometto nel discorso perchè anche il mio blog è stato recentemente inserito nell’elenco di Webso.
    Personalmente la cosa non mi dà fastidio, ciò che mi lascia perplessa è la modalità di citazione con la quale i post vengono ripresi.

    In particolare sono stati ripresi 3 post:
    1) è stata ripresa la stringa di testo che introduce un video tratto da youtube che ho postato.. associata ad uno screenshot del video (assolutamente non significativo) che non è però preso dal video che ho personalmente inserito ma da un altro video, identico ma con immagini introduttive diverse, sempre preso da youtube.

    2) di questo secondo post non si capisce assolutamente nulla. L’originale comprendeva 4 righe di testo più un video tratto sempre da YT.. Il post di webso mantiene inalterato il titolo, ma come contenuto riprende una ventina di tag a caso dal mio blog..

    3) Del terzo post riprende solo il titolo, in quanto il post originale comprendeva come contenuto una sola immagine che in webso non viene inserita.. In pratica anche qui non si capisce nulla e il lettore non è stimolato a risalire alla fonte.

    Insomma, credo sia evidente che questo metodo di citazione non porti vantaggio ne a webso ne al blogger.. pertanto suggerirei di rivedere lo script.

    Una cosa che apprezzo molto è l’intervento costruttivo di Marco in questo blog, altri avrebbero ignorato le richieste 🙂

    Risposta
  • 03/01/2009 in 20:58
    Permalink

    Ciao Doryn,
    grazie del tuo intervento e del tuo feedback, ogni parere è prezioso per migliorare questo script.
    Intanto posso dire che abbiamo messo a punto una tecnica per avvisare (la prima volta) un blogger di cui si preleva il feed tramite un trackback che pinga l’articolo e che dovrebbe (salvo la cesoia di akismet e altri antispam di cui stiamo verificando la portata) finire nei commenti al post originale avvisando così l’autore.
    Quanto alla rilevanza semantica in rapporto alla sinossi della notizia, abbiamo volutamente mantenuto molto bassa la quantità di testo prelevato per non ledere la proprietà intellettuale altrui, comunque analizzeremo i tuoi post e verificheremo dove lo script possa essere, anche qui, migliorato.
    Infine una notizia: siamo stati contattati da un’importante software house per informazioni circa questo script e per un’eventuale acquisizione. Non possiamo che essere lusingati da questo, segno che una minima rilevanza questo script la può avere…
    Di questo volevo ringraziare Caterina e i blogger che hanno contribuito a creare questa interessante discussione.

    Risposta
  • 05/03/2009 in 19:42
    Permalink

    Io ho trovato il feed del mio blog su filmalcinema, ho compilato il modulo contatti per averne la rimozione ed è successo.
    Poi ho trovato su editoriaindipendente altri miei post, chieso la rimozione col modulo contatti e ok.
    Poi ho trovato un post su webso, chiesto la rimozione il 2 marzo con modulo contatti ma niente da fare. Mi ritornano indietro le email mandate col modulo contatti dicendo che ci sono problemi di ricezione nella email.
    I 3 siti fanno capo alle stesse persone, infatti la email a cui viene inviato il modulo e da cui ti arriva la conferma rimozione è la stessa ma su webso il feed non viene ancora rimosso. Allora ho scritto via email a questo indirizzo per avere la rimozione del mio feed. ancora nessuna risposta.
    Poi sul mio blog questi commenti che dovrebbero arrivare a segnalarmi i post linkati non si sono mai visit e non sono nemmeno nello spam o in coda di moderazione.
    Ora speriamo che Marco legga i commenti a questo post e provveda.
    A me non va che il mio feed venga preso e ripubblicato senza il mio consenso esplicito. Non ci sono nemmeno le licenze di condivisione o ripubblicazione sul mio blog perché i diritti sono tutti miei e sinceramente visto che i 3 blog sono delle stesse persone e ne gestiscono altri e chissà su quanti ancora mi ritroverò senza il mio consenso, allora dico qui che è inutile e dispendioso che si debba chiederne la rimozione per ogni sito.
    Siccome io sul mio blog ho tanto di email nei contatti potrebbero anche chiedere il permesso perché su blogspot non mi arriva nessun trackback sui post presi!

    Risposta
  • 05/03/2009 in 19:43
    Permalink

    e magari potrebbero anche rispondere alle email

    Risposta
  • 12/03/2009 in 00:19
    Permalink

    Ciao Vale!
    Abbiamo avuto parecchi problemi con i form dopo il passaggio dei domini ad un server dedicato per questioni di firewall, in pratica il form dava messaggio spedito ma a noi non arrivava nulla. Abbiamo temporaneamente messo una email al posto del form sperando di risolvere il problema.
    Ho rimosso tutti i tuoi feed facendo fede a quella di editoria! ciao!

    Risposta
  • Pingback: Che fare quando i tuoi contenuti sono casualmente copiati su un blog a caso? : Catepol 3.0

  • 13/05/2009 in 00:01
    Permalink

    Webso ha un sacco di post del mio blog.. eh vabbè pazienza… si vede che piacciono.. Ma la domanda che mi sono sempre posto è: ma come mai non mi arriva mai una visita da questi "aggregatori" ??

    La risposta più ovvia è: Perchè chi ci arriva si accorge di aver sbagliato ed esce… Il design, l'usabilità… la qualità… magari le immagini… contenuti multimediali, video.. anche questo fa parte di un blog, sul mio ci sono, sugli "aggregatori" no.. that's life!!

    Risposta
  • 13/05/2009 in 10:00
    Permalink

    Mi sembra di roenare all'età della pietra.Mi scuserete ma questa gelosia di quello che scrivete proprio non la capsico.Scrivo 4 blogs e intervengo su molti altri ma non ho mai avuto questa perdonatemi paranoia sul "rubare" i miei contenuti.
    Dov'è finita la liberta del web?
    Il Newsmastering è una branca del publishing su Internet che consiste proprio in questo .Riassumetre tutte le news e i contenuti che sono online.
    E che vuole dire che c'è adsense e quindi che guadagni?Il servizio di trovare e filtrare e mettere a disposizione i contenuti è remunerabile in questo modo non credete?Cmq mi sembra discussione sterile e acidità tipica
    Chissa se le opinioni si possono esprimere?

    Risposta
    • 13/05/2009 in 10:40
      Permalink

      Tutti possono esprimere opinioni in merito, anzi son le benvenute, lo stesso Marco di Webso lo ha fatto e per quanto mi riguarda ha anche tolto me subito

      Risposta
  • 13/05/2009 in 10:47
    Permalink

    ad ogni modo la discussione è interessante perchè il problea degli aggregatori di post da altri blog come se piovesse l'ho affrontato in diversi post… (in tutti i casi ho ottenuto che il mio feed non venisse utilizzato, perchè non mi va. Essendo l'autrice dei post che prelevano a mia insaputa, o tutto il diritto di chiedere di essere tolta)

    Risposta
  • 14/05/2009 in 14:52
    Permalink

    Mi sto accostando alla blogosfera da pochi giorni, e sto cercando di capirne i meccanismi e l'etica, proprio perchè da "ingenuona dell'ultim'ora" pensavo di contribuire nel mio piccolo alla libera circolazione delle buone idee che si trovano in rete (buone IMHO).
    Ho trovato questa discussione istruttiva e ringrazio, approfitto per notificare che ho inserito un link a questa discussione sul mio blog, come anche il link al post sull'Open Source. Proprio quello che stavo cercando… Grazie

    Risposta
  • 15/05/2009 in 19:28
    Permalink

    io non so se sono spammer SLA, in questo caso di webso marco è venuto qui, si è confrontato e alla mia richiesta di esser tolta dall’elenco di blog aggregati, lo ha fatto senza problemi. In linea di massima, per quanto riguarda me, io scrivo o tento di trovare una mail, un contatto a cui scrivere le mie rimostranze.

    E spesso vengo ascoltata

    Risposta
  • Pingback: Considerazione notturna… « Zoom The Web

  • 31/05/2009 in 08:14
    Permalink

    Salve a tutti,
    sono Marco di Webso e volevo ringraziare per i commenti e per la discussione. Approfitto per aggiornare sulla situazione di Webso e del Network Strablog.com prima di esprimere qualche considerazione sul tema dell'aggregazione.

    Dall'inizio di questa discussione Webso è cresciuto moltissimo e ha avuto adesione eccellenti come quella del Blog del Tg1, Due Chiacchiere e moltissimi altri. Attualmente conta oltre 60mila post aggregati, ognuno con link diretto alla fonte e poche parole del post inserite come sinossi con invito a proseguire la lettura presso il blog che ha pubblicato il post. Abbiamo cercato di modificare lo script in base ai feedback ricevuti, quindi grazie anche a questa discussione. La principale modifica effettuata è l'aggiunta di un trackback al post originale ogni qualvolta un nuovo post viene aggregato per avvisare il blogger dell'avvenuta aggregazione ed eventualmente consentirgli di richiedere la rimozione definitiva dei suoi contenuti, com'è giusto che sia.

    Inoltre abbiamo anche migliorato il criterio di selezione semantica e di indicizzazione elevando lo standard qualitativo dell'aggregatore (e con Webso anche tutti gli aggregatori del network Strablog). Crediamo di aver raggiunto un livello di buona qualità e lo testimonia il fatto che gli aggregatori sono in costante incremento di traffico e lettori del feed.

    Infine due parole sull'aggregazione: a mio parere ne esistono di 2 tipologie.

    La prima è quella a cui spero di appartenere, un'aggregazione tesa a fornire un reale servizio all'utente che funzioni come un organizzatore di news, una rassegna stampa mirata che facilita la fruizione delle notizie e ne facilita la propagazione. Ogni post aggregato presenta un link al post originale e poche parole del post per non ledere l'altrui proprietà intellettuale.

    La seconda è esclusivamente volta a incamerare introiti con banner pubblicitari che affollano l'aggregatore, non presenta link ai post originali nè informazioni su chi gestisce l'aggregatore per poter richiedere la rimozione dei contenuti. A mio avviso questo è molto vicino al concetto di spam.

    Risposta
    • 31/05/2009 in 10:28
      Permalink

      @marco grazie delle precisazioni, come sai questa discussione è sempre utile per capire le dinamiche degli aggregatori

      Risposta
  • 21/07/2009 in 19:13
    Permalink

    Ciao Davide,
    ad ogni email ho prontamente rimosso i contenuti del sito che mi hai richiesto di rimuovere, immediatamente. Ed ho filtrato il sito in modo da non includerne più i contenuti. Se cortesemente mi invii la lista di tutti i tuoi siti, io li depenno immediatamente, come ho sempre fatto.
    Mi dispiace per il disturbo che ti ho causato ma devi darmi atto che più di così non posso fare!
    Ciao

    Marco

    Risposta
  • 30/07/2009 in 11:38
    Permalink

    No certo, più di così non puoi fare ma non avresti dovuto inserirli fin dall'inizio perchè non avevi l'autorizzazione ad inserirli, questo è il fatto.

    Risposta
  • 01/08/2009 in 16:13
    Permalink

    Secondo me state esagerando… Sembrate bambini dell'asilo a cui hanno rubato le caramelle! Hihihi.
    Capisco se non ci fossero link di ritorno ai vostri post, chissà se poi sono così originali come dite!
    Vorrei proprio controllare tutte le vostre immagini sui vostri blog e vedere di quante ne detenete i diritti….
    A questo punto, vista al vostra frustrazione, perchè non mettete i contenuti del vostro blog a pagamento?
    Anche a me "aggregano" contenuti quotidianamente, ma se c'è un link alla fonte lascio stare….
    Buon blogging a tutti 🙂

    Risposta
  • Pingback: Facebook, Twitter, Social Media, Tecnologia…aggregami anche questo, CASUALMENTE!!!! : Catepol 3.0

  • Pingback: E mi copiano il blog e quattro. E chi sa quante altre volte. : Catepol 3.0

  • Pingback: Ora mi copiano anche il lifestream (privato, tra l’altro) : Catepol 3.0

  • 20/04/2010 in 22:51
    Permalink

    Oltretutto dal punto di vista SEO e posizionamento in Google, avere tanti backlink dallo stesso sito tutti in pochi giorni, è una BATOSTA, ci sono aggregatori che ti linkano anche più volte al giorno, senza nofollow (regalano backlink, si, il ca!) e via con le penalizzazioni nella serp di Google, dopo aver lavorato notti intere sul posizionamento.

    Ci sarebbe da avvirare una campagna d’informazione per far sapere a tutti i blogger a cosa vanno incontro.

    Io personalmente, come si vede dal mio blog, uso solo Liquida.it e BlogCatalog che reputo i migliori nei loro rispettivi campi, realizzati e curati in modo professionale ed efficiente, e le visite le portano realmente.

    Risposta
  • 30/04/2010 in 21:00
    Permalink

    Il copyright esiste e va rispettato per tutte le opere dagli articoli sui blog ma anche alle canzoni come Maledetta Primavera, ai video privati finiti su youtube e perfino su Occhi di Gatto 🙁

    Risposta

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti: cliccando su 'OK', proseguendo nella navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'utilizzo dei cookie.
Per maggiori informazioni o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa. Informativa Estesa: Privacy e Cookie

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi