La scuola pubblica vista dagli studenti

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

La all’epoca della televisione. Una micro-inchiesta, un piccolo documentario autoprodotto. Studenti che raccontano a parole loro cosa va e cosa andrebbe cambiato nella , luogo sociale che frequentano ogni giorno da attori protagonisti. Il è del NetworkGiovaniPisa.

Apro e chiudo parentesi: ieri al corso di formazione per docenti sul al quale ho partecipato, ad un certo punto, come mi aspettavo, è stato sollevato il polverone = bullismo, questi giovani d’oggi ecc. ecc…

Al chè ho preso la parola per dire che Youtube è solo un canale, tra i tanti a disposizione, che i ragazzi (e non solo loro) usano per mettersi in mostra. Che spesso i video sono sceneggiati e ben recitati dai ragazzi a scuola. Che quindi attenzione, anche la moda degli atti di bullismo mandati su Youtube va presa con le pinze. Perchè gli studenti di oggi lo sanno che, più verosimile è un pestaggio o qualcosa di simpatico che succede a scuola, ecc., più il loro video viene visto, più sono bravi.

Ho detto anche che noi docenti dovremmo anche approfittare di queste competenze che i ragazzi hanno, della loro creatività e del fatto che possiamo lavorare con loro a costo zero (tutti infatti hanno un telefonino con cui girare video e un computer).

Ecco, il documentario dei ragazzi pisani è proprio quello che intendevo dire. (via scuolazoo)

catepol - Caterina Policaro

My Google Profile+

Un pensiero riguardo “La scuola pubblica vista dagli studenti

  • 04/12/2008 in 22:40
    Permalink

    Il video è divertentissimo. Ci ritrovo i miei alunni fatti e sputati (l’impegnato, lo scazzone, lo stordito, il casinista …)ma soprattutto … ci ritrovo Pisa! Vedi, io sto in provincia di Livorno e com’è noto fra Pisani e Livornesi non corre buon sangue, ma i miei genitori sono di Pisa e io a Pisa ho trascorso gli anni migliori, quelli dell’Università. Quello che noto (piccola curiosità linguistica a uso dei non toscani – che invariabilmente ci prendono tutti per fiorentini ignorando che in questa regione le faide medievali fra città non si sono mai estinte) è che il livornese “dé” ha ormai completamente colonizzato l’intercalare tipicamente pisano “ghaò” 😀

    Risposta

Rispondi

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

GDPR RICHIESTA DATI PERSONALI

Puoi richiedere eventuali dati personali che pensi di aver lasciato su questo blog, ai sensi del GDPR.

Seleziona la tua richiesta:


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti: cliccando su 'OK', proseguendo nella navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'utilizzo dei cookie.
Per maggiori informazioni o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa. Informativa Estesa: Privacy e Cookie

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi