Scuola: PON 2007-2013 – Linee Guida (parte prima)

(APPUNTI PERSONALI E GUIDA ALL’USO DEi PON A CURA DI CATERINA POLICARO)

Per lavoro, a vari livelli, mi sto occupando dei progetti PON che le scuole delle Regioni Obiettivo 1 gestiscono grazie a finanziamenti della UE e attuano mediante azioni di formazione che ricadono sugli Alunni, sui genitori, sui docenti e sul personale tutto oppure (e/o) sull’attivazione di laboratori di vario genere.

Ho pensato di metter su una guida utile ed articolata, mettendo insieme materiale "istituzionale", documenti del Ministero, slides di corsi di formazione da me tenuti o sto partecipando e soprattutto le varie procedure di gestione online dei progetti stessi.

Premessa: I Fondi Strutturali

I fondi strutturali sono strumenti finanziari gestiti dalla Commissione europea per realizzare la coesione economica e sociale di tutte le regioni dell’Unione e ridurre il divario tra quelle più avanzate e quelle in ritardo di sviluppo. I Fondi strutturali per il 2007-2013 che riguardano il programma operativo nazionale (pon) "la scuola per lo sviluppo" sono il FESR (Fondo Europeo di Sviluppo Regionale), il FSE (Fondo Sociale Europeo).

  • Fondo Sociale Europeo (FSE)
    Serve a finanziare gli interventi nel campo sociale ossia tutto ciò che concorre a sostenere l’occupazione mediante interventi sul capitale umano e quindi in prima battuta la formazione dei cittadini: dallo sviluppo delle strutture adeguate alla formazione ai programmi di formazione continua, da,la creazione delle figure professionali dei formatori, all’aggiornamento delle competenze dei funzionati della pubblica amministrazione. I beneficiari sono, in primo luogo i giovani, le donne, gli adulti che entrano o che rientrano nella vita attiva, i disoccupati di lunga durata, gli occupati a rischio di espulsione dal mercato del lavoro, i gruppi a rischio di esclusione sociale.
  • Fondo Europeo di Sviluppo Regionale (FESR)
    Con queste risorse l’unione finanzia gli interventi infrastrutturali e tecnologici nei settori della comunicazione, energia, istruzione, sanità, ricerca ed evoluzione tecnologica.

Le quattro regioni beneficiarie del Programma Operativo nella Programmazione 2007-2013 sono: Calabria, Campania, Puglia e Sicilia.

La programmazione 2007-2013 e i PON

La programmazione 2007-2013 offre alle scuole la possibilità di realizzare interventi per migliorare l’efficacia dell’offerta formativa e la qualità delle strutture scolastiche, in funzione dell’innalzamento dei livelli di competenza degli studenti e dell’aumento del tasso di scolarizzazione.

I Programmi Operativi Nazionali "Competenze per lo sviluppo" (FSE) e "Ambienti per l’apprendimento" (FESR) prevedono finanziamenti addizionali per accelerare la convergenza di alcune Regioni del Mezzogiorno su obiettivi comuni di sviluppo e competitività, garantendo alle scuole situate nelle aree più critiche del territorio nazionale la possibilità di accedere a fondi specificatamente destinati a superare le condizioni di debolezza di contesto, che compromettono fortemente la qualità del servizio, impedendo il pieno raggiungimento degli obiettivi di equità e coesione definiti a livello nazionale e comunitario.

Coerentemente con le linee di sviluppo e innovazione tracciate a livello nazionale, i PON 2007/2013 promuovono una strategia di rafforzamento del sistema scolastico attraverso l’allocazione funzionale di risorse per il raggiungimento di obiettivi istituzionalmente definiti, quali l’innalzamento dei livelli di conoscenze, abilità e competenze della popolazione, la riduzione dei tassi di dispersione, la valorizzazione delle eccellenze e lo sviluppo dell’educazione e dell’istruzione per tutto l’arco della vita.

La partecipazione delle istituzioni scolastiche ai PON FSE e FESR costituisce una strada privilegiata per sperimentare le nuove indicazioni sul curricolo della scuola primaria e per sostenere il nuovo obbligo di istruzione.

Le azioni avviate con il nuovo PON prevedono la possibilità di presentare proposte plurime di attività finalizzate a sperimentare metodologie didattiche innovative per elevare le competenze chiave, percorsi formativi per contrastare la dispersione scolastica, interventi per migliorare la qualità e la funzionalità delle strutture e delle attrezzature scolastiche e renderle più idonee a promuovere apprendimenti significativi e a garantire il successo scolastico di tutti gli alunni.

 

Documentazione

E’ disponibile sul sito del Ministero il catalogo delle pubblicazioni del PON 2000-2006 contenente progetti ed esperienze delle scuole relativi ai progetti precedenti (2000-2006) utile da consultare in quanto in esso sono contenuti spunti di riflessione e approfondimenti utili per la Programmazione 2007-2013, in corso.

E’ inoltre disponibile la documentazione relativa alla gestione dei progetti delle scuole:  "Disposizioni ed istruzioni per l’attuazione delle iniziative cofinanziate dai Fondi Strutturali Europei" per l’anno 2008 e  – Allegato A alle Disposizioni ed Istruzioni per l’attuazione delle iniziative cofinanziate dai Fondi Strutturali Europei. Per scaricare click sul link.

Gestione degli Interventi online

Dal sito http://www.pubblica.istruzione.it/fondistrutturali/default2007.shtml si accede sulla destra al menù Accesso ai servizi, sul quale cliccare "Gestione degli interventi".

Oppure per l’accesso diretto alla Gestione degli interventi si può digitare direttamente questo URL: http://pon.agenziascuola.it/portale/index.php

Nella scheramta seguente visualizziamo l’accesso alla gestione degli interventi.

 

Le ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE DEI PIANI sono disponibili direttamente sulla home page di accesso.

L’accesso a questa pagina è dedicato a tutti gli utenti del sistema: Dirigenti scolastici, docenti, personale amministrativo.

L’ambiente di lavoro e le modalità di uso dell’ambiente di gestione nell’ambito dei sistemi di documentazione amministrativa e didattica sono differenti. Infatti, utenti che ricoprono ruoli diversi nell’attuazione dei vari interventi saranno abilitati con propria password alla visualizzazione e gestione di determinate sezioni dell’ambiente di gestione, e strumenti per poter contribuire, ciascuno secondo le proprie specifiche competenze, alla gestione e documentazione del processo, attraverso una classificazione per profili e l’assegnazione a ciascun profilo di specifiche abilitazioni.

Tre le principali categorie di utenti che possono accedere al sistema con ruoli diversi:
- ruoli e funzioni di coordinamento e monitoraggio di piano (Dirigente scolastico, Gruppo Operativo di Piano, Facilitatore, Referente della valutazione);
- ruoli e funzioni di gestione/documentazione degli interventi (tutor, esperti);
- il profilo del corsista che utilizza il sistema come luogo di consultazione (del calendario del corso, del programma, dei materiali), di archiviazione dei propri documenti (esercitazioni, prove di verifica, elaborati, schede di autovalutazione e di valutazione ecc.), di comunicazione.
La procedura di assegnazione di un profilo particolare, profilazione, avviene attraverso la registrazione dei dati anagrafici dell’utente e l’attribuzione del profilo corrispondente. Il salvataggio di queste informazioni determina la generazione automatica di username e password personali a cui sono legate le abilitazioni specifiche del ruolo (profilo) ricoperto.

E’ possibile inviare ad ogni soggetto interessato una e-mail con la comunicazione dei dati personali per l’accesso al sistema.

Il profilo più alto, con piena abilitazione di accesso e scrittura a tutte le aree e funzioni del sistema, è quello del Dirigente scolastico. L’area a cui accede il Dirigente Scolastico accede è quella delle Scelte generali:

Vediamo in dettaglio  queste aree:
Anagrafica della scuola – In questa area è possibile visualizzare i dati anagrafici della scuola.
Gestione Utenti e abilitazioni – Questa funzione consente al Dirigente scolastico di registrare le anagrafiche dei soggetti che lo affiancano nella progettazione, nel coordinamento e nel monitoraggio dei piani integrati di intervento dell’Istituto e di attribuire a ciascuno di loro abilitazioni specifiche in merito al controllo e alla gestione informatica dell’attività.
Bandi e Compilazione dei Piani – È l’area dedicata alla progettazione. Qui è possibile visualizzare i bandi aperti e accedere alla sezione per la presentazione dei Piani di intervento previsti.
Gestione dei Piani - In questa area sono raccolte tutte le funzioni utili alla gestione e alla documentazione dei Piani.
Monitoraggio dei Piani – È l’archivio dei bandi chiusi. Per ciascuno di questi è possibile visualizzare il/i formulario/i presentato/i con lo stato di valutazione e lo stato di avanzamento della .

Gestione Utenti e abilitazioni delle figure di Piano

Per consentire l’avvio del processo di gestione il Dirigente scolastico deve registrare e abilitare le anagrafiche del Facilitatore, del Referente per la valutazione e dei partecipanti al GOP.
Accede quindi alla sezione Gestione Utenti e abilitazioni.

La sezione è organizzata in tre sottosezioni:
- anagrafica del Dirigente scolastico
- assegnazione delle abilitazioni
- invio delle password
 

In sintesi il Dirigente Scolastico da questa prima area può:
- registrare e abilitare i soggetti del personale amministrativo e/o docenti incaricati di funzioni organizzative e di coordinamento in qualità di membri del Gruppo Operativo di Piano, Facilitatore/i e Referente della valutazione/i;
- accedere alla funzione di estrazione dei dati statistici relativi agli interventi gestiti (quando questa funzione sarà disponibile);
 - controllare, in quanto responsabile, la gestione del piano in tutte le sue parti.

(FINE PRIMA PARTE – continua)

Condivido qui di seguito alcune slides:

 

 

 

 

Slides Linee Giuda.

 

 

Slides Gestione interventi.

5 thoughts on “Scuola: PON 2007-2013 – Linee Guida (parte prima)

  • 07/04/2008 at 20:05
    Permalink

    Ecco, ho cliccato su ascolta questo post. :-) Troppo lungo.
    Altrimenti dovevo prendermi una settimana di ferie!
    E pensare che è solo la prima parte!
    Complimenti.
    Sei una vera professionista!

    Reply
  • 07/04/2008 at 20:08
    Permalink

    vedi che serve a qualcosa ascolta questo post :-)
    troppo buono coi complimenti

    Reply
  • 13/04/2008 at 07:42
    Permalink

    Ciao, i miei complimenti per la chiarezza con la quale hai sintetizzato l’argomento.Sono una docente che ha fatto domanda per esperta in un PON. Posso esprimerti i miei dubbi circa la gestione da parte del DS?

    Reply
  • 13/04/2008 at 20:34
    Permalink

    Grazie, ne approfitto subito.Ho fatto domanda per esperto in un PON FSE B1 "competenze chiave in matematica". Convocata dal DS ho saputo che, per ovviare allo scarso numero di partecipanti , il DS ha inserito docenti di diverse discipline  e mi ha detto che devo fare informatica di base. io sono più che perplessa visto che sono io responsabile delle attività e che le inserisco. Senza considerare  che alla fine si genera un attestato sulle competenze che non potranno  più essere sulla didattica della matematica. Sono troppo apprensiva?

    Reply

Rispondi

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: