Un tranquillo venerdi di organizzazione scolastica

(foto di swardraws)

Dunque stavo arrivando a con qualche minuto di ritardo e dopo due giorni di assenza, ma la Salerno/Reggio è imprevedibile.

Intanto mi telefonano per dirmi che erano assenti prof. A per un giorno, prof B per due giorni, prof. C (supplente) per un giorno. Dall’alto dell’incarico che mi ritrovo (una dei tre collaboratori del Preside), al cellulare dò le direttive. Nominate sul prof. B un supplente per i 2 giorni. Il resto lo risolviamo diversamente, facciamo risparmiare soldi alla scuola ed allo stato così sono tutti contenti. Ed io ho già in mente il piano d’emergenza.

Il piano gestionale di emergenza (perchè le scoperte sono un’emergenza, dal momento che succede una qualunque cosa poi la "culpa in vigilando" ve la spiego a gesti e gestacci) prevedeva:

– nella classe del prof. B assente (un’ora in quella classe come da orario) utilizzo il prof. D che ha proprio un’ora diponibile nell’orario in cui mi serve

– il/la prof. B Supplente (la nomina richiesta) mi copre la classe della prof. C supplente

– uno dei due colleghi a diposizione (quindi un prof. E) mi copre la classe del prof. A

Quindi avanzano, da utilizzare per l’accompagnamento piscina, il prof. F e la sottoscritta. Si perchè mi utilizzio anche io. Ma tutto è coperto.

Arrivo a scuola, passo dalla segreteria per sapere se il/la prof. B supplente era stata nominata secondo le mie direttive e soprattutto per sapere chi era stato chiamato. Eh no, troppo bello, dovevano fare la telefonata al primo utile nella graduatoria (ancora????? e che ve l’ho detto a fare di nominare più di un’ora fa??? il/la supplente deve essere qui in 20 minuti altrimenti la classe è scoperta). La situazione assenti era ancora quella della telefonata.

Esco nel corridoio e ti trovo il primo supplente utile della graduatoria, quello che mi hanno detto di stare per chiamare. Già qui??? Mi risponde "Guarda che mi hanno chiamato prima per l’assenza del prof. G" (che a me ovviamente non risultava nè si son degnati di comunicare, vabbè magari si son dimenticati…).

Scatta il piano B:

– nella classe del prof. B assente (un’ora in quella classe come da orario) utilizzo il prof. D che ha proprio un’ora diponibile nell’orario in cui mi serve

– nell’attesa de il/la prof. B Supplente (la nomina richiesta) che mi copre la classe della prof. C supplente ci mando il prof. F

– uno dei due colleghi a diposizione (quindi un prof. E) mi copre la classe del prof. A

Il tutto facendo su e giù per l’istituto 20 volte (non sto dimagrendo per la dieta ma per questa attività fisica, che si sappia).

Intanto arriva finalmente la prof. B Supplente (la nomina richiesta) che mi copre la classe della prof. C supplente e libero il prof. F che, ripeto, ha un suo compito ben preciso nell’accompagnamento delle 4 classi che vanno in piscina. Altrimenti bisogna organizzare anche quel servizio (e ultimamente lo svolgo in prima persona).

Quando sembrava tutto sistemato, ogni prof. a coprire ogni classe, mi chiamano dalle scuole medie "ALLARME: classe scoperta, prof H assente, ALLARME!!"

Come assente?? E perchè non me l’hanno detto?? Un altro?? Prendo la classe, la accompagno giù in mensa, pranzo con loro, aspetto che si liberi il prof F all’arrivo della la prof. B Supplente e gli dico (come una pedina, poverino) di prendere in consegna questa classe perchè anche il prof H è assente.

Intanto già penso ad organizzare l’accompagnamento in piscina delle 4/6 classi che fanno questa attività. Nel mentre un paio di ragazzi se le danno di santa ragione, tocca fare la paternale, tocca convocare le famiglie, una bimbetta si fa male sbattendo l’orecchio contro il banco, non c’è ghiaccio disponibile, cotone e acqua fredda, chiama la famiglia, spiega l’accaduto, poi un collega che vuole un permesso, un’altro che vuole non so cosa, una stampa delle linee guida dei progetti, il preside che se ne va perchè febbricitante e tutto passa realmente sulle tue spalle, c’è da mettere qualcosa sul sito,non si trovano le chiavi della biblioteca, qualcuno si è chiuso dentro, genitori che vogliono le pagelle consegnate il giorno precedente ma loro avevano da fare, 15 minuti con le due classi che non sono andate in piscina nell’attesa che rientri collega prof. I che li ha accompagnati all’autobus ma a cui ho chiesto di rimanere e non andar ein piscina, "L’hai fatto l’ordine di servizio per la settimana prossima??’" risposta mia "E quando????"…

Sono sicura di stare dimenticando qualcosa…ma sul tranquillo pomeriggio di ieri, se non mi fermo qui, posso scriverci un libro, altro che un post.

catepol - Caterina Policaro

My Google Profile+

2 pensieri riguardo “Un tranquillo venerdi di organizzazione scolastica

Rispondi

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

GDPR RICHIESTA DATI PERSONALI

Puoi richiedere eventuali dati personali che pensi di aver lasciato su questo blog, ai sensi del GDPR.

Seleziona la tua richiesta:


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti: cliccando su 'OK', proseguendo nella navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'utilizzo dei cookie.
Per maggiori informazioni o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa. Informativa Estesa: Privacy e Cookie

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi