Per dire la gente…

Non sa con chi ha a che fare e non mi va neanche di stupirli con effetti speciali. Per cui sto zitta.

Mentre si parlava in riunione del fatto che sto progettando come realizzare il sito della scuola (che nella mia mente significa dopo la registrazione del dominio, quale CMS utilizzare, come organizzarlo nelle varie sezioni utili, come deve funzionare, come reperire il materiale da caricare…e quindi a quel punto spiegare loro l’architettura e cosa ci possiamo fare sia dal versante comunicazione che da quello didattico, un cosa tendente al 2.0 ed all’inclusione insomma… ecc.), mentre provavo a spiegare che poi intendo "formare" qualcuno di loro all’aggiornamento del sito stesso perchè non sia una cosa mia (e dicendo questo intendo il banale utilizzo dell’editor )…

Bene, un collega guardandomi come una bambina di 7 anni che non sa quello di cui sta parlando mentre lui si, spara sui presenti:

"Io non so se la dottoressa ha le competenze per fare ciò, ad ogni modo un sito dela scuola è una cosa grossa, importante, deve assolutamente contenere il Chi siamo, Come raggiungerci e il POF della scuola…perchè è importante mettere tutto ciò, non avete idea di quanto lavoro ci voglia per mettere su un sito come si deve che contenga queste informazioni e poi serve una persona che risponde alla posta elettronica che non avete idea di quanta gente poi scriverà, e dobbiamo rispondere., è nostro dovere rispondere alla posta elettronica per stare al passo coi tempi.."

Non ho risposto (però vi giuro ho pensato LOL questa la racconto). Ha risposto il preside per me dicendo che se mi ha dato l’incarico è perchè sa che ho vari siti in giro per Internet e che qualche competenza nel settore ce l’ho, almeno a lui risulta.

E’ brutto avere a che fare con persone piene di se ma fondamentalmente ignoranti, persone che solo perchè san dare fiato alla bocca per parlare delle mezz’ore intere, si sentono autorizzate a passare come i massimi esperti mondiali di Internet sol perchè hanno cominciato a ricevere il cedolino dello stipendio per email…Il fatto è che questo qui si ritiene esperto anche di altro e non lo è…Oh my God.

E la scuola, purtroppo, ne è piena di questa gente…

catepol - Caterina Policaro

My Google Profile+

13 pensieri riguardo “Per dire la gente…

  • 16/11/2007 in 20:46
    Permalink

    oddio quanto sono odiose quelle persone così saccenti!!giuro che mi devo trattenere quando mi rivolge la parola un personaggio del genere..lo prenderei a schiaffi dalla mattina alla sera senza fermarmi!poi mi fermo a riflettere e penso che non valga nemmeno la pena di sprecare così tante energie per certi soggetti: ma che rimangano nella loro ignoranza..anche se persone del genere mi fanno paura..

    Risposta
  • 16/11/2007 in 21:00
    Permalink

    Càpita eccome… Che materia insegni e in che grado di scuola, se non sono indiscreta?

    Risposta
  • 16/11/2007 in 23:21
    Permalink

    Benvenuta a bordo!

    Io ho a che fare con 3000 di quei signori, praticamente ogni giorno.

    Pensa che uno grosso, ma grosso davvero, un giono ha sostenuto davanti a centinaia di persone che il web non è altro che l’evoluzione dei quotidiane. Nulla di più. Solo che li leggi sul monitor.

    Ciao

    Risposta
  • 16/11/2007 in 23:25
    Permalink

    si ma tu te la immagini la mia faccia quando con un sorriso gli ho detto…che si davvero…forse un poco ne capisco…quando siamo usciti dalla riunione…ma pochino però…ho precisato

    Risposta
  • 17/11/2007 in 08:39
    Permalink

    Non capisco la meraviglia…. non credere di aver descritto soltanto la scuola, quello che hai fatto è una fotografia (con lo zoom) della società, o meglio di come ci comportiamo (noi tuttologi) normalmente negli ambienti che frequentiamo e che tendiamo a controllare terrorialmente. Hai presente un bar dove spesso si fanno discussioni di calcio ? Beh lì trovi sempre i massimi esperti mondiali di tattiche e strategie (ma anche di medicina sportiva, di psicologia cognitiva e sociologia dei gruppi). Oppure una sala d’aspetto o un vagone di un treno ? Basta qualche pagina di giornale semiaperto o la semplice domanda “chissà come andrà sto’ tempo” che si scatenano discussioni e conferenze dall’alto e dal basso (e trovi sempre quello che ti racconta un segreto rivelatore carpito all’amico, dell’amico, del cognato, del fratello del nipote di un conescente del vicino di casa). Insomma è l’Italia che va… (“con le sue macchinine brum brum…”)

    Risposta
  • 17/11/2007 in 12:02
    Permalink

    cosa credi, son così tutti gli enti pubblici… metto in piedi un nuovo prtogetto web e chi dovrebbe gestirlo “non ha voglia di aggiornare”… è un lavoro in più… “ah ma se sapevamo che poi dovevamo gestirlo non si faceva il progetto”… 😀

    Risposta
  • 17/11/2007 in 13:06
    Permalink

    Ma LOL ! 😀 Mi sarebbe piaciuto vedere la tua faccia mentre parlava ! 😀

    Risposta
  • 17/11/2007 in 14:36
    Permalink

    Purtroppo le persone “tutto fumo e niente arrosto” stanno invadendo il nostro pianeta…

    ma un’eroina come te sa come tenerli a bada…. e soprattutto come farli ricredere…

    alcuni si riempiono la bocca solo perchè hanno la facoltà di parlare sproloquiando con paroloni…

    Risposta
  • 17/11/2007 in 14:40
    Permalink

    un’eroina…parola grossa…

    la mia vendetta sarà dire al collega…

    ecco questo è il sito (appena metto su il CMC e lo abbellisco un po’ e carico il minimo indispensabile per renderlo presentabile…) secondo te il dove siamo con la foto lo metto a destra o a sinistra…

    ma LOL

    😉

    Risposta
  • 17/11/2007 in 17:12
    Permalink

    Per molta gente la scuola ci vorrebbe ma quella di una volta a bacchettate.. La cultura non è cosa sai ma l’uso che ne fai e putroppo molta gente dimostra una apertura mentale pari all’ano di una formica come dei luddisti dell’epoca digitale.. Per molti è la regola diffidare di cose che non possono controllare o di cui non hanno padronanza.. CHe ci vuoi fare.. E’ duro sentirsi scalzati..

    Risposta

Rispondi

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

GDPR RICHIESTA DATI PERSONALI

Puoi richiedere eventuali dati personali che pensi di aver lasciato su questo blog, ai sensi del GDPR.

Seleziona la tua richiesta:


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti: cliccando su 'OK', proseguendo nella navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'utilizzo dei cookie.
Per maggiori informazioni o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa. Informativa Estesa: Privacy e Cookie

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi