Blogosfera, condivido link, leggo e condivido, parolando, Post Sponsorizzati, social

La Profe. Accattatevillo e leggetelo

"Ci vogliono gli anfibi per calarsi in questa scuola. Ci vuole il coraggio di contaminarsi, lasciarsi sorprendere, abbandonare i pregiudizi e fidarsi solo di quello che si prova tutti i giorni entrando in classe. Ci vuole una voce nuova, che ha sciacquato i panni in Internet, per raccontare senza caricature una nuova generazione che ti manda SMS con scritto "PROFE LVB" e ti scatta foto col cellulare. E allora si scopre, nella sincerità spudorata di un diario, che se la prendi dal verso giusto la scuola è bella, nonostante tutto, anche se non si applica. E che la vita di classe è piena di comicità, e di poesia. La Profe protagonista di queste pagine è una che indossa gli anfibi, per l’appunto, anziché "completini Luisa Spagnoli e mocassini dal tacco barzotto". Un’insegnante stile Attimo fuggente, che ama gli studenti ma non sopporta, tanto per capirsi: la sala professori, i "progetti", i colleghi che insegnano per ripiego, ma anche quelli "sciatti che puzzano". In questo libro, distillato di un blog che da un paio d’anni è il punto di riferimento di insegnanti e studenti sparsi per la Rete, Antonella Landi racconta con una freschezza e una sapidità rare la quotidianità talvolta esaltante e talvolta deprimente della vita scolastica: gite, supplenze, colloqui coi genitori, Consigli di Classe, slanci didattici e assurdità burocratiche."

Questa la presentazione del libro su IBS. Ma non basta. Potrei dire solo "Accattetevillo!", fidatevi. E’ un gran bel libro. Anche se non l’ho ancora letto, ma ho appena cliccato su "Acquista" e arriverà in un paio di giorni. Sulla fiducia. Si sulla fiducia. Compratelo e leggetelo.

Perchè? Bè perchè chi legge il blog della Profe lo sa perchè. Perchè la Profe è una persona speciale, una che dà l’anima per i suoi ragazzi, una capace di far recitare canti interi della Divina Commedia a ragazzini di seconda media e quelli si divertono pure, una che va a scuola con la borsa della Pucca e con gli anfibi, una che racconta le sue storie con uno stile arguto e semplice, diretto e coinvolgente, una che se non pubblicava un libro prima o poi non era davvero giusto e avremmo fatot una colletta per farlo pubblicare noi da qualche editore.

La Profe è la Profe insomma. Bisogna conoscerla e leggerla.

La Profe e la Profe, è forse il blog più frequentato e chattarolo di Splinder (o di tutta la blogosfera). E’ forse il luogo in cui si chatta di tante cose in libertà, ci si è divertiti, si è condiviso tante cose…

E da qui faccio gli auguri ad Antonella per questa avventura letteraria. Che sia la prima di tante altre.
Un grande LOL da chateLOL, cara Anto. In attesa di presentarmi a Firenze per farmi autografare la copia (LOL)

P.S. sul blog di Perdigiorno è in corso il concorso  "Cambialaprofecopertina"

3 thoughts on “La Profe. Accattatevillo e leggetelo

Rispondi

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti: cliccando su 'OK', proseguendo nella navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'utilizzo dei cookie. <br>Per maggiori informazioni o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa. Informativa Estesa: Privacy e Cookie

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi