Blogosfera, buone cause, leggo e condivido, Noia, parolando, personale, Sempre di corsa, social

Multitasking: e tu quante cose fai insieme?

Lo confesso. Io come lei, non riesco ad utilizzare un computer facendo una cosa alla volta. Fare una cosa sola al computer mi fa sentire persa o sola o che finito di fare quello che devo fare non so poi cosa fare.

Voi direte: "Bè ci sono le pulizie o i panni da stirare…" ma quella è un’altra storia.
In quanto multi-tasking girl io praticamente apro (obviously) contemporaneamente (thanks Firefox & le sue schede) le mail (2 caselle diverse, prima erano 3, una in re-direct ora), i Messenger vari (thanks to Meebo che mi facilita la cosa, anche se spesso e volentieri dimentico di aprire Skype), Twitter (thanks to gtalk e thanks to Talkgadget che mi permette di tenerlo in barra laterale, thanks to Gmail che mi permette di leggere gli arretrati in una comoda mail/conversazione che si autoaggiorna), il blog principale per leggere i commenti che mi lasciate, eventualmente comincio dalla home di Splinder per un check ai messaggi privati e per scrivere un nuovo post, i feed (thanks Bloglines), il Tumblr per post-ittarci su le cose che leggo e che trovo in giro, e poi, appena mi va, gli altri blog miei, eventuali siti da controllare subito and so on…
Come lei, mi rendo conto, leggere e scrivere fanno parte abbondantemente delle mie giornate (quando non sono a macinar chilometri sulla salerno-reggio). Leggere e scrivere non li considero tante singole azioni o task, ma un unico flusso di un’unica azione (che esso sia in italiano o in inglese non importa, invece per il francese mi occorre più concentrazione). Ecco che riesco a fare molte di queste cose insieme, allora. (nell’immagine ecco a voi catepol_ipa!!!)

Manca sicuramente qualche passaggio in questo elenco di cose che faccio più o meno contemporaneamente quando sto online, ma non è questo il punto.

Il punto è che, dicono, il multi-tasking faccia male. Pare che le uniche cose che la mente umana riesca a fare e bene in simultanea siano task stimolo/risposta. Il multi-tasking, insomma, ci rallenterebbe e non poco. Pare che il modo migliore per fare tante cose insieme sia di farle una per volta. Pare che essere multitasking equivalga a procrastinare altre cose da fare. Perchè comunque, non sembra apparentemente, ma "It takes time"

David E. Meyer (Università del Michigan) sostiene che si meglio prendersela con calma e sospendere quando possibile il comportamento multitasking. Dice che il nostro cervello è una potente macchina cognitiva con capacità di apprendimento eccezionali, ma che, tuttavia, non sia strutturato per mantenere sufficiente concentrazione su più di due azioni contemporaneamente.
Il multitasking riduce la capacità produttiva ed aumenta il rischio di errore e (naturalmente) il pericolo per l’individuo e lo stress..Il multitasking ci renderà stupidi? O invece intelligenti, ma in maniera diversa? Che poi lo dicevo parlando della gestione dell’information overload che il multitasking irremediabilmente porta con sè.

Vabbè, può darsi che sia vero. Anche se io a fare una cosa sola, una cosa per volta mi annoio subito, cala bruscamente la mia attenzione, la termino presto…

Fermo restando che io anche nella vita reale sono multi-tasking (e tolto la stanchezza con cui arrivo a nanna e il desiderio di avere giornate da 36 ore minimo), fermo restando che tengo questo blog (e anche gli altri) anche per tenere insieme i pezzi multiformi delle mie giornate in contesti lavorativi e sociali diversi che si attorcigliano con quello che penso, quello che vivo, quello che vedo, quello che so, quello che vorrei sapere…Fermo restando che, lo sapete benissimo, sono multitasking e prezzemolina del web, che combatto tra supplenze a scuola ma anche co.co.co, consulenze e progetti, docenze e e-learning, traduzioni, ora anche con un negozio, che tengo marito e che esso è pure ingegnere (mica uno normale e tranquillo, per capirci), che so anche cucinare ecc. ecc. ecc.

Fermo restando che potrei essere anormale…

Fermo restando che (obviously) il mio sangue contiene più caffeina che piastrine…

La domanda che vi pongo è questa: quante cose riuscite a fare contemporaneamente voi?

11 thoughts on “Multitasking: e tu quante cose fai insieme?

  1. Taaante, prima ero decisamente promultitasking ma adesso sto cambiando punto di vista, più redditizio curarne una per volta.

  2. bhè… io leggo in bagno! Vale? 😉

    Scherzi a parte, complimenti! Hai una grande capacità di parlare di argomenti seri in modo leggero! …mumble mumble… ci scrivo un post e ti rispondo da me! 🙂

    Stefano

  3. Il multitasking produce stress, nevrosi e alte probabilità di errore.

    E poi dall’elenco delle cose che (tenti) di fare contemporaneamente mi spiego perchè nelle 550 chat che usi alla fine non rispondi mai ai saluti. Già m’immagino le 550 finestrelle aperte…..

  4. Io soffro molto per la quantita’ di cose che vorrei fare/leggere/scrivere e per cui non riesco a trovare il tempo… la quanita’ di input e stimoli che contemporaneamente internet propone prima o poi mi fara’ collassare… 🙁

  5. la dea Kalì calabrese….?

    quando sono cose senza importanza ,anche 5/6….e do i numeri

    le cose importanti…una alla volta…e tempo no limit….concentrazione a mille….errori non concessi…

  6. Il Multitasco sul lavoro mi consente di trovar margini di spazio per tutti i gingillamengi di contattopoli-web, che invece se stessi concentrato su una cosa sola non potrebbero sussistere.

    Del resto, quando tagli l’insalata, se pensi ad altro, t’affetti un dito.

    ciao, un passante

  7. ciao grazie dei commenti e dei vostri pareri…torno ora da una lunghissima e monotasking giornata di abilitazione siss (ma questo è un altro post)

  8. eh, dipende dai periodi..se sono felice e ottimista faccio più cose contemporaneamente, ma se non demoralizzata…faccio fatica a farne anche una sola…

Rispondi

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti: cliccando su 'OK', proseguendo nella navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'utilizzo dei cookie. <br>Per maggiori informazioni o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa. Informativa Estesa: Privacy e Cookie

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi