Oggi cucina catepol (non che non lo faccia di solito)

E’ passato un bel po’ dall’ultima ricetta di cucina creativa su questo blog. Ecco oggi rimediamo. Ricetta veloce e creativa con la partecipazione dell’ingegner consorte nella realizzazione ("Che io per le 15 devo uscire e ti aiuto così facciamo prima", capito!).

Pasticcio di pasta, radicchio e gamberetti.

Così è se vi piace, altrimenti non leggete la ricetta seguente. A noi è piaciuto!

Ingredienti (diciamo da 2 a quattro persone che noi siamo buone forchette ma potevano starci tranquillamente due ospiti): mezzo pacco di pasta elicoidale (tipo i cellentani o i fusilli o similari), un radicchio di quelli rotondi, una confezione di gamberetti surgelati e sgusciati, 1/2 dose di besciamella bimby (quindi mezzo litro di latte, 40 g. di burro, nocemoscata e 60 g. di farina e sale), un bel po’ di scaglie/fettine sottili di provolone stagionato (posso fare pubblicità??? tanto lo fa il papà di un’amica mia e tanto è il mio blog no? Provolone del Caseificio Tropea, SS18, Vibo Valentia), olio, una cipolla rossa di Tropea, sale, pepe q.b.

Procedimento: Mettere l’ingegner consorte davanti al Bimby con la pagina della besciamella aperta. L’ingegnere metterà dentro tutti gli ingredienti del caso a 90°, Velocità 4 per 12 minuti e seguirà il processo besciamella. Intanto catepol avrà messo a bollire l’acqua per la pasta, quando essa sarà bollita aggiungerà il sale e "calerà" la pasta cuocendola almeno due minuti in meno del suo tempo di cottura.
Sempre nel mentre, avrà soffritto la cipolla con un po’ d’olio in un tegame, aggiunto e fatto appassire il radicchio tagliato in striscioline, aggiunto un po’ di sale e dulcis in fundo i gamberetti (che vogliono essere saltati giusto un paio di minuti).

Nel mentre uno dei due avrà anche acceso il forno a preriscaldare a 200° circa.

Saltare la pasta con radicchio e gamberetti, aggiungere un po’ di pepe.

In una teglia da lasagne versare uno strato di besciamella, uno di pasta saltata, uno di provolone, ancora la pasta rimanente, besciamella a coprire il tutto, ancora scaglie di provolone e qualche foglia di radicchio fresco per guarnire. Infornare per circa 10/15 minuti e servire quando lo strato esterno appare gratinato. Non c’è stato tempo e modo di fare foto, purtroppo.

catepol - Caterina Policaro

My Google Profile+

12 pensieri riguardo “Oggi cucina catepol (non che non lo faccia di solito)

  • 17/01/2007 in 15:20
    Permalink

    c’ho il colesterolo alto non posso mangiare roba troppo condita… LOL

    Rispondi
  • 17/01/2007 in 15:45
    Permalink

    E io che mi volevo vantare del ragù che ho fatto a pranzo…tsè… 😛

    Rispondi
  • 17/01/2007 in 18:43
    Permalink

    leggendo ho avvertito una gran fretta…

    rassomiglia ad un pit stop…pasta

    comunque complimenti a lei et a lo suo consorte…essendo esso ingenere et avendo egli partecipato…diciamo che ……trattasi di fulgido esempio di ingegnosa ingegneria culinaria tecnologicamente….non …avanzata

    la prossima volta mettetene di più…..che vengo anch’io…….. :))))

    Rispondi
  • 17/01/2007 in 22:01
    Permalink

    d’oh, non sopporto la pasta al forno… nulla che non siano le lasagne… se mi fermo alla pasta saltata con radicchio e gamberetti ti offendi? 😛

    Rispondi
  • 17/01/2007 in 23:30
    Permalink

    in effetti la mia idea era di fermarmi al salto in padella…ma il contributo ingegneristico ha voluto la costruzione dell’impalcatura da forno… 😉

    Rispondi
  • 18/01/2007 in 12:16
    Permalink

    ma guarda guarda che brava la catepol, con il consorte..!

    Rispondi
  • 18/01/2007 in 21:13
    Permalink

    però l’infornata me la sarei aspettata più da un architetto che da un ingegnere 😀

    Rispondi

Rispondi

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

GDPR RICHIESTA DATI PERSONALI

Puoi richiedere eventuali dati personali che pensi di aver lasciato su questo blog, ai sensi del GDPR.

Seleziona la tua richiesta:


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti: cliccando su 'OK', proseguendo nella navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'utilizzo dei cookie. <br>Per maggiori informazioni o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa. Informativa Estesa: Privacy e Cookie

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi