Canta che ti passa. Canto io che canti tu.

"And so this is Christmas…"

"Puoi venire a darmi una mano con le prove?" Mi fa il collega musico rincoglionito. Ieri, giorno libero, due ore di lavoro, immoliamoci. Ti trovo ragazzi e ragazze con il karaoke di cui dicevo qui, col collega sedicente musico rincoglionito, nessuna organizzazzione, nessuna scaletta, chi urlava, chi lo prendeva in giro, chi non gli piaceva la canzone assegnata, educatrì salvaci tu.

Lo so, ho già detto rincoglionito due volte. Stasera mi posso permettere le parolacce va bene?

Poche canzoni disponibili e magari vecchie che "Il programma costa un sacco di soldi e pure le basi…"  Il collega rincoglionito, evidente. E chi ve lo ha detto faccio io, che sono anche previdente. Tieni questo è un CD con più di 6000 basi e anche il programma. Si trova su internet, si chiama gratis. Ohhhhhhhhh….!!!

La festa era oggi. Non così per darvi la consecutio temporum.

"A very Merry Christmas and a happy new year…"

"Ci sei anche tu domani nel primo pomeriggio per le prove finali? Qui non si capisce niente, che maleducati i ragazzi, non meritano niente…" sempre lui, il collega rincoglionito. Evvabbè stavolta sono in servizio non posso dire no. Il collega rincoglionito non si presenta mica alle prove. Poco male, anni e anni di organizzazione e conduzione feste all’oratorio mi voglio perdere a mettere su la serata cantante secondo voi?

Proviamo, scegliamo le canzoni, definiamo le tonalità, qui due toni in meno, la Pausini abbassiamola che ci arriva solo l’educatrice, vasco chi lo canta? Educatrì ci stanno le vibrazioni?Posso cantare questa? Il tutto con una voglia di fare e una partecipazione di tutti. Senza nervosismi.

Poi una prova corale. Uagliò, una canzone natalizia ci vuole, c’è pure il preside. Ok ok è in inglese ma voi cantate e non preoccupatevi. Secondo voi oltre me qualcuno capisce che la pronunciate male? Risatona generale. Avete ragione educatrì…Ok vabbè la seconda voce la faccio io dai…Ma voi cantatemi sotto va bene?

"War is over, if you want it, war is over…."

Poi montiamo mixer, microfono e casse in sala, proviamo l’acustica, preparo la scaletta, mi dò alla regia della serata, mi affibbiano anche il compito di presentare, di salutare il preside…"Che tu in italiano sai parlare…"

E te lo vedi splendente come il sole (occhio è solo per dire), arriva il collega musico rincoglionito, tutto agitato a solo 50 minuti dalla festa. "Allora mettiamo gli effetti montiamo un altro microfono vado a prendere la tastiera, un altro cavo…" Seeeee. Sti cazzi. Avevo già avvisato il cordinatore e altri colleghi anziani. La serata l’ho messa su io e il rincoglionito non ci deve metter bocca.

Infatti rispondo: "No grazie, abbiamo provato così e va bene così." Dopo un po’ vedendo che  nessuno lo cagava, ci riprova "Le casse forse non si sente, il microfono, alziamo…" Linciato da un mio "Va tutto bene così" Poi dopo un po’ "Ma le tonalità no che fanno una figuraccia io lo so…" e tentava di mettere mano al sistema. "Tutto tranquillo le ho sentite io, le ho decise io, hanno provato tutti, fanno le canzoni che vogliono e poi ci sono io…"

"A very Merry Christmas and a happy new year…"

Vabbè, per farvela corta. Risulta in tutte le foto scattate il collega rincoglionito. Si è piazzato nel coro o stava attaccato alla consolle o si posizionava dietro al portatile, allungava le zampe per muovere le manopole del mixer, io le rimettevo sempre come stavano, si arrabbiava perchè il solista non cantava bene, perchè il microfono non si sentiva, perchè alcune le abbiamo cantate anche insieme al pubblico battendo le mani…Insomma come se fosse la sua serata. ma lo vedevo che rosicava. Così come gli altri validi colleghi che non hanno alzato un dito o mosso un capello per la serata.

Una battaglia insomma…

In chiusura, il coordinatore e collega anziano mi ha ringraziato per l’organizzazione del tutto e per aver evitato una figura di cacca col preside. E io: "Ah se non fosse stato per il valido contributo del collega rincoglionito, io e i ragazzi non so come avremmo fatto…" E lui a me: "Lo conosco vecchio a quello là. Ecco ora l’hai conosciuto bene anche tu…"




"War is over, if you want it, war is over…."  sfumando con voce sussurrata…

catepol - Caterina Policaro

My Google Profile+

5 pensieri riguardo “Canta che ti passa. Canto io che canti tu.

  • 20/12/2006 in 14:43
    Permalink

    certa gente è veramente malata…al di là del natale…oppurre parla parla e all’atto pratico sparisce…i miei colleghi pensano di essere tutti intelligentoni e esperti in scaricaggiobarili…ma non hanno ancora capito chi hanno davanti

    Rispondi
  • 20/12/2006 in 16:08
    Permalink

    Mitica….

    I wishhhh you a merry Christmas, I wishhhhh you a merry Christmas,I wish you a merry Christmaaaaaaaaas, …. and an Happy New Yearrrrrrr”

    OT

    Rispondi
  • 20/12/2006 in 18:07
    Permalink

    Bello bello, pure io voglio cantare nel coretto 🙂

    Rispondi

Rispondi

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

GDPR RICHIESTA DATI PERSONALI

Puoi richiedere eventuali dati personali che pensi di aver lasciato su questo blog, ai sensi del GDPR.

Seleziona la tua richiesta:


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti: cliccando su 'OK', proseguendo nella navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'utilizzo dei cookie. <br>Per maggiori informazioni o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa. Informativa Estesa: Privacy e Cookie

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi