24

Avete presente l’orologio col tempo che scorre durante la puntata del telefilm? Ecco mettetelo sotto di me mentre vi racconto le mie vicissitudini. Oppure facciamo finta che sia il numero delle ore di sonno che mi spettano dopo le mie vicissitudini. E’ lo stesso.

Giovedi dalle 16 alle 21 ero a scuola. E fin qui nulla di strano. Torno a casa e mi faccio un paio d’ore di sonno che alle 01.54 c’ho il treno. E ‘ndove te ne vai di notte tutta sola? Aggiungerebbe mia madre "Sei pazza!" se sapesse che ho mentito dicendole che sarei partita verso le 05.00. Dunque, sveglia puntata all’unadinotte, metti in borsa tutte le carte da prendere, un piccolo asciugamano e il piccolo necessaire per lavarsi velocemente. Evviva le borse grandi che ti ci va dentro l’impossibile. Fatti accompagnare alla stazione, sali sul trenino ciuff ciuff, chiedi al capotreno se ti fa entrare in una cuccetta pagando tutta la differenza che vuole che ci sono posti liberi ma il computer non ne ha voluto sapere di prenotarti e ti ha dato solo un biglietto postoasedere. Nulla, non se puede. Allora ti chiudi dentro allo scompartimento vuoto che trovi bloccandone l’ingresso abbassando i due posti a sedere iniziali. Sperimenti tutte le combinazioni abbassato/alzato possibili dei sei sedili  per dormire o fare almeno finta, con un occhio sempre all’erta che non si sa mai, sei sempre una donna ricciola e bionda che viaggia da sola di nottee con un sobbalzo ogni volta che passano nel corridoio. Mandi via a male parole uno che, prima apre per accertarsi, vede che son sveglia o almeno ne dò l’idea perchè mi muovo, richiude, fa il giro del vagone, torna dopo un po’ e dice "E’ occupato?" E intanto entra. Io gli rispondo "SI!" e si stava per accomodare che gli altri sono tutti occupati. Io gli dico quasi urlando "Anche questo è occupato non vedi? Giusto in questo ti devi accomodare?" E sconcertato se ne va. Per un attimo ho pensato che mi volesse picchiare.

Torniamo a noi, dov’è che ero? Ah…la destinazione della nottata in bianco sul treno? Arrivo ore 7.15 di venerdi a Roma Termini, visita ai bagni dove con 70 centesimi ti puoi anche lavare con tranquillità. Sapevate? Non è che ti ci fai la doccia ma riesci almeno a sciacquar via l’odore di treno, cambiarti, truccarti ed essere pronta per l’appuntamento. Consigliato solo se i tempi sono veramente ristretti da non poter passare da una doccia a casa di qualcuno. E io tempo non ne avevo. Ore 9.00 incontro di formazione per gli esperti (una sono io) e i tutor di un progetto di formazione che si svolgerà in ogni provincia delle regioni Obiettivo1. Pranzo con i colleghi e di corsa a prendere l’eurostar delle 15.45. Back home. Ovviamente con un po’ di ritardo che trenitalia altrimenti non sarebbe lei…arrivo e mi fiondo a scuola che il venerdi come è noto c’ho il turno notturno. Meno male che il mio autista mi ha portato il borsone. Così sistemate le ragazze, fatte due chiacchiere con loro, corretto esercizi di matematica e spiegato due regolette di inglese di qua e di là, messe a letto, approfittato del bagno delle educatrici per ovvi motivi di "wash myself" e aspettato che si addormentassero, di solito attorno a mezzanotte anche se dovrebbero farlo molto prima ma sono adolescenti e non è un collegio, che posso pretendere? Anche se non dovrei dirlo, sono sicura che durante la notte invece di vigilare ho pisolato. Ma non è successo nulla, meno male. Insomma la faccio breve. Ore 9.00 di stamane, sabato,  finalmente tocco casa. Il tempo di una doccia e di fare ancora una borsa, prendere il vestito bello e le scarpe col tacco alto, fiondarsi in macchina col marito e affrontare la Salerno-Reggio direzione Calabria centrale che domani siamo di matrimonio. Ed infatti sono qui a rilassarmi un attimo e a postare comoda dal divano dei miei. Fine della puntata.

catepol - Caterina Policaro

My Google Profile+

10 pensieri riguardo “24

  • 15/10/2006 in 17:24
    Permalink

    catepol, complimenti davvero. sono molto colpita (e quasi quasi mi chiedo che cacchio faccio io nella mia vita…)

    Rispondi
  • 16/10/2006 in 09:23
    Permalink

    a parte il fatto che mi sfugge un attimo il mestiere che fai, devo dire che hai una vita decisamente piena…

    ultimamente io non combino più un ben’emerito…

    Rispondi
  • 16/10/2006 in 14:28
    Permalink

    Peggio di un film orror eheheheh

    Perlomeno sei ancora tutta intera? 😉

    Rispondi
  • 16/10/2006 in 16:42
    Permalink

    eccomi a voi…stanca ma felice…lupo a quale dei diversi lavori che faccio ti riferisci? LOL si son tutta intera no problem mica è la prima volta che mi faccio queste sgroppate in giro

    Rispondi
  • 16/10/2006 in 18:24
    Permalink

    eccomi, qui passo al volo ma tornerò…!!! 🙂 Ciauz!

    Rispondi

Rispondi

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

GDPR RICHIESTA DATI PERSONALI

Puoi richiedere eventuali dati personali che pensi di aver lasciato su questo blog, ai sensi del GDPR.

Seleziona la tua richiesta:


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti: cliccando su 'OK', proseguendo nella navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'utilizzo dei cookie. <br>Per maggiori informazioni o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa. Informativa Estesa: Privacy e Cookie

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi