new year technologies

The Open CD 3.0 project. Da approfondire con un po’ di tempo da dedicarvicisicicivisi…(appena trovata la segnalazione, ma sonno e sensazione di pienezza interiore, leggasi quasi voltastomaco al solo pensiero di ingerire altro…non mi ci fanno concentrare su per capirci qualcosa).

🙂

Rilasciata la  versione 2.0 di WordPress. Idem come sopra per ulteriori approfondimenti.

In questi giorni,

– oltre ad aver messo in bella mostra e fatto funzionare con un solo clik il modem/router ADSL dai miei,

– oltre ad aver fatto vedere a fratelli e padre come, con i rispettivi portatili, possano navigare indisturbati e wireless anche dal bagno, mentre il maritino (che ha avuto l’idea di portarci dietro la tecnologia e l’idea a casa nostra di navigare anche in bagno, con mia grande gioia…nel senso che sono contenta anch’io di essere connected anche al wc) navigava, mandava auguri e mail, controllava il fantacalcio ecc. indisturbato e indisturbante stravaccato sul lettone anche di notte, senza rompere le balle a mio fratello nella sua stanza – che comunque non è mai rientrato a casa prima delle 3.00, concedendomi di controllare mail e blog ogni tanto,

da brava tecnologist ho anche:

– offerto consulenza ai fratelli in merito al funzionamento del presente natalizio (leggasi Motorola Umts v3x…ad entrambi…un piccolo gadget insomma).

Uno, l’architetto, interessato a sfruttare videochiamate, invio dati, bluetoot  e ammenicoli vari, possibilmente gratis con le varie promozioni, capace di farlo anche da solo ma pigro nel leggere qualunque tipo di istruzioni per l’uso o volantino pubblicitario, l’altro, l’avvocato rampante, in brodo di giuggiole per lo splendido design da avvocato figo del cellulare e per la possibilità di scegliere le suonerie polifoniche, oltre che per il tasto vibrazione di facile uso… Due fratelli, due approcci alla vita…

– mostrato al fratello avvocato che con il suo nokia communicator di nuova generazione poteva (grazie al wi-fi) leggersi la posta elettronica anche dal bagno… (e lui che pensava fosse un cellulare troppo grosso da portarsi dietro…)

– provato a fare uno scambio equo con detto fratello: tu hai lo strafigo motorola di design che ogni avvocato mostra in giro…dammi il nokione che non ti serve mentre io potrei farci l’impossibile…ma niente…si è reso conto di avere tra le mani 2 cellulari che valgono insieme più di 1000 euro, che sono il massimo sul mercato per un professionista come lui, che è ancora più figo andarsene in giro e mostrarli tutti e due…insomma un vero e proprio spreco di tecnologie…in mani che non sapranno apprezzarne tutte le potenzialità…sigh sigh

– insegnato a mio padre come memorizzare un sms di auguri tra i modelli predefiniti in modo che potesse inviarli a quanti gli auguravano buon anno via sms (che padre tecnologico, se si applica apprende!!!)

– consegnato dvd masterizzati delle nozze dell’anno (le mie) ad amici e parenti

– provato, of course, a videochiamarci l’uno di fronte all’altro col fratello n. 1, quello tecnologico…Videochiamami!!!!

– giocato per carpirne tutti i trucchi con il nuovo Samsung Umts del maritino, videochiamato fratello col medesimo per provare, traslocato fisicamente tutta la rubrica (più di 250 numeri) del maritino sull’altra scheda e sul nuovo giocattolino (in realtà due click: copia ribrica su SIM, copia rubrica su telefono….ma un lavoraccio che solo io potevo svolgere)…

Una buona fine ed un buon inizio tecnologico no?

Inoltre…ma questo è un altro capitolo…aiutato mia madre in cucina per il pranzo di ieri. E visto che la cosa ci ha preso tanto tempo, non ho potuto insegnare a lei come rispondere agli sms di auguri…che peccato…il mio curriculum sarebbe stato veramente completo a questo punto.

 

catepol - Caterina Policaro

My Google Profile+

3 pensieri riguardo “new year technologies

  • 02/01/2006 in 12:31
    Permalink

    Quanti nuovi casi risolti per Cate Chnologist!

    E siamo solo all’inizio.

    Auguri!

    Risposta
  • 03/01/2006 in 12:59
    Permalink

    a proposito…anche se non ci azzecca niente col post…i miei muffin continuano a riscutere successi. La mia mamma voleva rifarli (o farmeli rifare) per capodanno…peccato non avesse le teglie. I fratelli hanno gradito…increduli. Non hanno mai assaggiato niente di mio eheheh

    Risposta

Rispondi

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

GDPR RICHIESTA DATI PERSONALI

Puoi richiedere eventuali dati personali che pensi di aver lasciato su questo blog, ai sensi del GDPR.

Seleziona la tua richiesta:


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti: cliccando su 'OK', proseguendo nella navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'utilizzo dei cookie.
Per maggiori informazioni o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa. Informativa Estesa: Privacy e Cookie

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi