E scende giù dal ciel…

Ha cominciato a cadere mentre ero a scuola ieri pomeriggio. E non ha smesso. Mi affaccio alla finestra di casa. I 400 metri circa che separano il tepore del piumone dal palazzone rosa con gli oblò dove dovrò tornare alle 13.30 appaiono così. I nostri eroi ce la faranno. Lo scorso hanno in queste condizioni si è lavorato (convittori impossibilitati a rientrare nelle proprie dimore) anche di sabato e domenica. Aspetto ancora la retribuzione straordinaria. Oggi da supplente per 20 giorni, con la speranza che le ragazze in un impeto di genio decidano di avventurarsi sugli autobus del mattino o che le attività didattiche vengano sospese, non sono certo quella che farà straordinari perchè le colleghe non possono.

catepol - Caterina Policaro

My Google Profile+

Un pensiero riguardo “E scende giù dal ciel…

  • 23/11/2005 in 23:58
    Permalink

    ragazze rimaste nel castello. Motivazione: “E che andiamo a fare a casa?”. Servizio ok. Collega andata via, la furbona…io non ho fatto un minuto in più…sono upplente dopo tutto! Domani libera…qui continua a venir giù bianca e silente…

    Rispondi

Rispondi

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

GDPR RICHIESTA DATI PERSONALI

Puoi richiedere eventuali dati personali che pensi di aver lasciato su questo blog, ai sensi del GDPR.

Seleziona la tua richiesta:


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti: cliccando su 'OK', proseguendo nella navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'utilizzo dei cookie. <br>Per maggiori informazioni o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta l'informativa. Informativa Estesa: Privacy e Cookie

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi